Attualità Bologna

Niente animali in casa: Camilla, non vedente sfrattata per il cane guida

Dopo il no dei proprietari dell'immobile, la ragazza si è messa alla ricerca di una nuova sistemazione, ma senza fortuna

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/24-03-2023/niente-animali-in-casa-camilla-non-vedente-sfrattata-per-il-cane-guida-500.jpg Niente animali in casa: Camilla, non vedente sfrattata per il cane guida


Bologna - Dopo l’estate Camilla affetta da cecità dovrà lasciare l’appartamento in affitto a Bologna perché il proprietario non accetta cani. Come raccontato dalla stessa protagonista della vicenda al Resto del Carlino, quando la 31enne non vedente Camilla di Pace ha lasciato la sua amata Latina per quell’appartamento nel centro storico di Bologna, lungo una via che collega le Torri a Porta Santo Stefano e ai Giardini Margherita, era davvero entusiasta: con 550 euro, bollette comprese, era riuscita a sistemarsi egregiamente. È filato tutto liscio fino a quando ha annunciato ai proprietari dell’immobile che tra qualche mese le sarà assegnato un cane guida, una labrador. 

Da qui il diniego e il mancato rinnovo dell’affitto. Una notizia che ha colto alla sprovvista la ragazza. Camilla si è messa alla ricerca di un nuovo appuntamento rivolgendosi alle agenzie ma, per ora, come ha raccontato, è praticamente impossibile trovare chi affitta un'abitazione a chi possiede un cane e, per di più, i canoni richiesti sono parecchio cospicui.

«Per una stanza singola di meno di 10 metri quadrati mi hanno chiesto 750 euro e non erano nemmeno certi che l’affare sarebbe andato in porto per la questione del cane…» è il suo sfogo. Con rammarico ora Camilla è pronta a fare le valigie, molto probabilmente si trasferirà a Padova dove spera di trovare una città più alla portata sua che del suo cane guida.


© Riproduzione riservata