Economia Caro trasporti

Aerei, volo diretto Roma-Pechino a 10.210 euro

Altrimenti 3.396 euro con 3 scali e 32 ore di viaggio, extra esclusi

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/08-08-2022/aerei-volo-diretto-roma-pechino-a-10-210-euro-500.jpg Aerei, volo diretto Roma-Pechino a 10.210 euro

 Roma - Un biglietto aereo di sola andata per Pechino costa ad agosto 3.400 euro partendo da Roma, ma può arrivare anche a superare i 10mila euro se si sceglie il collegamento più rapido. Per raggiungere New York servono almeno 1.213 euro mentre un viaggio andata e ritorno Roma-Londra parte da 419 euro. I dati emergono da una indagine di Assoutenti che ha analizzato le tariffe aeree in vigore ad agosto da Roma e Milano, per una serie di destinazioni europee ed internazionali. La Cina risulta la meta in assoluto più costosa. - spiega l'associazione di consumatori - Un biglietto di sola andata per Pechino costa 3.396 euro partendo da Fiumicino, 2.409 euro da Malpensa, ed è necessario affrontare 3 scali e 32 ore complessive di viaggio. Se si vuole risparmiare tempo e scegliere il collegamento più rapido da circa 20 ore, la spesa sale a 10.210 euro. Per Sidney (solo andata, uno scalo) il conto sfiora i 1.600 euro da entrambe le città italiane, che presentano tariffe simili anche per Singapore (circa 1.200 euro solo andata) e Tokyo (950 euro circa).

Per volare a Giakarta conviene partire da Milano (685 euro contro i 1.341 di Roma), così come per raggiungere New York (1.243 euro da Fiumicino, 915 euro da Malpensa), mentre la situazione si inverte se la destinazione è Città del Messico: 1.184 dalla capitale, 1.263 euro da Milano. Proibitivi i costi per alcune metropoli e località turistiche europee: per Mykonos nel periodo 19-22 agosto (volo andata/ritorno con partenza la mattina e rientro di sera) servono, secondo lo studio di Assoutenti, 395 euro partendo da Milano, 419 euro se si vuole andare a Londra volando da Roma, conto che sale a 520 euro per raggiungere Tenerife. Tariffe che non tengono conto degli extra-costi come quello per il bagaglio a mano, scelta del posto a sedere, assicurazioni di viaggio. "Con queste tariffe il trasporto aereo si sta trasformando in un lusso per ricchi - avverte il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi - L'incremento dei costi energetici e l'aumento dei prezzi dei carburanti è stato interamente scaricato sui consumatori finali attraverso un rialzo abnorme dei biglietti, rincarati a luglio del 160% rispetto al 2021".


© Riproduzione riservata