Dimagrimento Detox

Dieta di primavera, contro tossine, stanchezza e insonnia

Una dieta che libera dai grassi

E’ il momento in cui le giornate si allungano e finalmente le temperature aumentano ma con l’arrivo della Primavera arrivano anche il senso di spossatezza, della stanchezza accompagnati talvolta anche dalla tanto odiata insonnia. Colpa della bella stagione all’insegna del “dolce dormire” che porta con sé oltre al senso di spossatezza, talvolta anche l’irritabilità e scarse capacità di attenzione e concentrazione.

Sono tutti i sintomi che sono alla base della cosiddetta “sindrome primaverile”, un malessere momentaneo dovuto al passaggio dalle basse temperature invernali all’arrivo del caldo e ad una maggiore attività all’aria aperta. Ad influenzare il senso di stanchezza inoltre, non vi è solo il cambio di stagione ma anche lo stile di vita e la nostra alimentazione. Gli studi sono chiari: la restrizione calorica rigenera le cellule e prolunga la giovinezza. La dieta della Primavera, la chiamano anche "dieta di eliminazione", in quanto vi aiuterà ad eliminare grassi e tossine accumulati durante l'inverno.

Per combattere la stanchezza e l’insonnia, “regali della primavera”, correte al mercato a fare una bella scorta di frutta e verdura ma di stagione. Puntate su alimenti energetici e leggeri e soprattutto, diminuite le quantità di sale nei vostri piatti. Gli esperti la chiamano “dieta di eliminazione”. Ovvero, una sorta di lavaggio e di ripulitura del nostro organismo. Vuoi per la voglia di sentirci più leggeri, vuoi per la voglia di apparire al meglio. Con l’arrivo della bella stagione, sentiamo in noi un istintivo bisogno di nuova vitalità. Anche se, in questa delicata fase di passaggio dall’inverno alla primavera, il nostro organismo può avere dei contraccolpi che noi risentiamo in termini di stanchezza latente e anche di insonnia. Per combattere questi sintomi l’ideale è iniziare la giornata con una colazione sana, privilegiare piatti leggeri ma completi e dedicare un po' di tempo allo sport, preferibilmente all’aria aperta.

Ma quali sono gli alimenti che ci permetteranno di affrontare l’arrivo della primavera in forma e in salute? Frutta e verdura, non devono mai mancare sulla nostra tavola: si tratta di alimenti ricchi di acqua e quindi perfetti per idratare l’organismo. E non solo: contengono vitamine, antiossidanti e fibre necessarie per eliminare le scorie e i rifiuti dell’organismo. Molto importante la vitamina B contenuta nelle verdure a foglia verde ma anche nei legumi, nei cereali, nelle uova, nei latticini e nella frutta secca e la vitamina C in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e presente in agrumi, melone, ananas, pomodori, spinaci, peperoni verdi e cavolfiore. Molta importanza dobbiamo dare all’idratazione del nostro organismo. Bere almeno un litro e mezzo di acqua a giorno e se proprio non ci riesce compensiamo con succhi di frutta senza aggiunta di zuccheri, tisane anche fredda, centrifugati di frutta e acque aromatizzate, che con l’arrivo del caldo sono un vero e proprio toccasana.

I ravanelli sono perfetti per sciogliere i grassi e facilitarne anche l’eliminazione. Potete gustarli crudi in insalata, tagliati a fettine o conditi con un filo d’olio. I carciofi possiedono invece proprietà drenanti per il fegato mentre le pere sono invece ricche di potassio e fibre, due elementi nutritivi in grado di dare una mano all’intestino e contenuti soprattutto nella buccia. Anche il crescione e i germogli sono in grado di riattivare l’organismo: il primo ha proprietà depurative e diuretiche, i germogli invece aiutano a rigenerare la flora batterica intestinale e spazzano via le tossine. Non fatevi mancare, inoltre, nella vostra dieta anche alimenti proteici come le uova, i formaggi e i legumi, preferibilmente da consumare due volte a settimana. Fate attenzione ai formaggi, evitate però quelli stagionati e i salumi in quanto sono ricchi di grassi saturi, colesterolo e sale.

Si anche ai carboidrati nella vostra dieta di Primavera. Un buon piatto di pasta è infatti in grado di apportare benessere al nostro organismo. L’importante è saper scegliere i condimenti. Ad esempio, sarebbe ottimale abbinare la pasta alle verdure come ad esempio asparagi o pomodori freschi. Anche il riso, soprattutto se consumato di sera, vi permetterà di dormire bene e ricaricare di energie il vostro organismo. A pranzo scegliete un piatto unico in grado di unire carboidrati e proteine e a cui associare una porzione di verdura e un frutto di stagione. Ad esempio potete associare un’insalatona con mais, legumi e verdura fresca a qualche fetta di affettato magro o un uovo sodo. In alternativa potete variare con una pizza, meglio se preparata con pomodoro fresco e formaggi di qualità. Per concludere il pasto optate per una bella macedonia di frutta fresca. Per cena invece, puntate su un piatto leggero ma ben equilibrato: solo così riuscirete a favorire il sonno e quindi il riposo. Scegliete pertanto un buon passato di verdure e almeno un paio di volte a settimana cercate di mangiare il pesce, una fonte preziosa di proteine e grassi buoni.

Durante il pomeriggio o la mezza mattinata sono consentiti degli spunti a base di frutta, verdura o yogurt magro due volte a settimana.