Benessere Ipertensione

Dieta Dash per dimagrire

Assomiglia molto alla nostra dieta mediterranea

Il termine Dash sta per Dietary Approaches to Stop Hypertension, a indicare un approccio alimentare che blocca l’ipertensione ma che, in generale, giova al benessere generale delle persone. E che si è rivelato efficace anche per il dimagrimento. Questa dieta è stata sviluppata dall’Università di Harvard e negli Stati Uniti ha avuto un successo crescente, tanto da diffondersi presto in tutto il mondo e arrivare anche in Italia. Ma questo genere di dieta, nata oltreoceano, è applicabile davvero alla nostra realtà? Proviamo a scoprirlo.

Come funziona la dieta dash
Il primo scopo della dieta dash è tenere a bada la pressione ma come abbiamo detto ha un influsso diretto anche sul controllo del peso. Alla base c’è il fatto che per tenere sotto controllo la pressione bisogna prima di tutto alimentarsi bene e seguire uno schema che preveda pochi grassi e tenga sotto controllo le calorie, che abbondi in potassio, calcio, fibre e proteine e che apporti il giusto equilibrio di sodio. Tutti criteri che servono a che a togliere fastidiosi chili di troppo.

La dieta Dash che è nata in America in realtà assomiglia molto alla nostra cara dieta mediterranea perché predilige il consumo di frutta e verdura di stagione, cereali integrali, proteine e limita invece il consumo dei grassi saturi e del sale oltre che di tutte quelle sostanze che possono danneggiare la circolazione sanguigna. Il dimagrimento è influenzato dal fatto che i grassi sono il primo macronutriente che nella dieta dash viene limitato al massimo. Anche le calorie vengono ridotte drasticamente: 1800-2000 calorie al massimo per chi è normopeso e fino a 1600 massimo per chi si prefigge come scopo quello di perdere peso. La dieta funziona se viene associata anche una buona attività fisica. Basta anche una camminata di 30 minuti al giorno. Altro consiglio per rendere efficace la dieta: bere un litro e mezzo di acqua al giorno, meglio ancora se sono due.
Come per ogni dieta ipocalorica che ha come scopo il dimagrimento consigliamo di rivolgersi a un medico perché ogni dieta di questo tipo va personalizzata in base alle proprie esigenze.

Dieta Dash, cosa prevede il menu?
Nessun alimento è escluso in toto dalla dieta dash ma ce ne sono alcuni che sono particolarmente consigliati. Sicuramente sono frutta, verdura, cereali integrali, latticini ma solo magri e proteine da carne bianca e pesce o legumi. In più, si consiglia l’utilizzo di semi oleosi e frutta secca. Frutta e verdura devono essere di stagione e l’unico condimento grasso consentito è l’olio extravergine d’oliva.
Sono del tutto vietati invece dolci di ogni tipo, cibi grassi come la carne di maiale e il sale che va sostituto dalle spezie e dalle erbe aromatiche.

Dieta Dash giorno per giorno
Lunedì
A colazione pane nero con marmellata senza zucchero, spremuta d’arancia o frutta secca. A metà mattina yogurt magro, a pranzo carne bianca e insalata con pochi crostoni di pane nero. A cena riso integrale con verdure lesse di stagione.
Martedì
A colazione due fette biscottate integrali con marmellata senza zucchero e tisana di finocchietto. Come spuntino carote crude, a pranzo pasta corta integrale con verdure lesse e pochissimo parmigiano. A cena una fetta di formaggio magro e verdure al forno.
Mercoledì
A colazione yogurt magro, frutta e una fetta di pane nero. Per spuntino un frutto di stagione, a pranzo insalata di riso o farro integrale con pomodoro e a cena pesce alla griglia con patate al forno.
Giovedì
A colazione pane nero con marmellata senza zucchero, spremuta d’arancia o frutta secca. A metà mattina yogurt magro, a pranzo carne bianca e insalata con pochi crostoni di pane nero. A cena riso integrale con verdure lesse di stagione.
Venerdì
A colazione due fette biscottate integrali con marmellata senza zucchero e tisana di finocchietto. Come spuntino carote crude, a pranzo pasta corta integrale con verdure lesse e pochissimo parmigiano. A cena una fetta di formaggio magro e verdure al forno.
Sabato
A colazione yogurt magro, frutta e una fetta di pane nero. Per spuntino un frutto di stagione, a pranzo insalata di riso o farro integrale con pomodoro e a cena pesce alla griglia con patate al forno.
Domenica liberi ma con tanto buonsenso.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1581520775-3-confeserfidi.gif