Benessere Infusi dimagranti

Dieta: dimagrire con l’infuso di alloro

Bruciagrassi

L’alloro ha delle grandi proprietà diuretiche e dimagranti. Questa pianta usatissima in cucina è anche uno dei migliori rimedi per dimagrire.

L’alloro, utilizzato in cucina per condire molti piatti ma anche per alleviare il mal di pancia, può essere usato per favorire lo smaltimento del grasso. Esistono, delle tisane da poter sperimentare in fase di dieta e che aiutano a perdere peso in modo facile, veloce e piacevole, per esempio l’infuso di alloro.

Una pianta aromatica molto bella e facile da coltivare, l’alloro: si può provare a piantarla sul balcone o sul davanzale della cucina, per garantirsene una scorta sempre fresca e biologica.

Le foglie di questa pianta possono essere spezzate e messe a seccare in un luogo buio e asciutto.

Una volta secche costituiscono un ottimo ingrediente, naturale al 100%, per preparare un delizioso infuso che aiuta a contrastare l’eccessivo assorbimento dei grassi a livello intestinale.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1584390649-3-toys-in.png

Questo perché l’alloro è una pianta curativa, lenitiva e dal potere cicatrizzante: nell’intestino, a volte, si formano microscopiche ferite, dette anse, che col tempo tendono a rendere meno resistente le pareti intestinali ed a favorire l’assorbimento più veloce dei nutrienti, soprattutto zuccheri e grassi, che sono quelli che vengono digeriti prima.

Gli oli essenziali che contiene l’alloro (cineolo, linalolo, geraniolo, limonene e camfene) sono i principali responsabili delle sue proprietà dimagranti e diuretiche. Durante una dieta dimagrante può essere molto utile, oltre che piacevole, integrare il proprio regime ipocalorico con delle tisane detox che, oltre ad essere delle gradevoli bevande, coadiuvano e ottimizzano i risultati.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1585233698-3-crai.gif

L’ infuso di alloro ripara e cicatrizza questi microtraumi, permettendo un assorbimento più corretto e lento del cibo a livello intestinale, con una conseguente perdita di peso.

Si prepara eliminando la venatura centrale della foglia ( che non va inserita nell’infuso perché è nociva ) e facendo bollire per 20 minuti le parti buone della foglia in acqua.

Per godere di queste proprietà dell’alloro è possibile preparare e bere il seguente infuso.

Come preparare l’infuso di alloro per dimagrire?

Preparazione dell’infuso di alloro: metti circa 4 foglie medie di alloro in 250 ml d’acqua e fai bollire per 10 minuti. Fai raffreddare per altri 10, poi filtra e bevi.

Si suggerisce di bere 3 tazze di infuso di alloro al giorno, prima o dopo i pasti. Per potenziare il suo effetto dimagrante, puoi aggiungere un pizzico di cannella.

Perché l’infuso alloro fa dimagrire?

Bere l’infuso di alloro aiuta il metabolismo a diventare più veloce, tu bruci più calorie e, nel giro di poco, perdi peso. Grazie alla sua potente azione antinfiammatoria, questo infuso mantiene l’addome piatto fin dai primi momenti della giornata.

Altre tisane propedeutiche a snellire e ridisegnare la silhouette, soprattutto a livello di cosce, glutei e fianchi, sono tutte quelle che contengono estratti fitoterapici drenanti, che aiutano a disgregare le cellule adipose superficiali che provocano ritenzione idrica, cellulite e pelle a buccia d’arancia.

Infuso di alloro, salvia e cannella

L’infuso di alloro unito alla salvia e alla cannella è una eccellente bevanda, ricca di nutrienti, che può favorire la perdita di peso. Una tisana molto antica, peraltro con entrambe le piante aromatiche che hanno una grande azione sul sistema digestivo, e stimolano la combustione del grasso corporeo. Dove? In particolare quello sull’addome.

Facile da preparare, provatela per 15 giorni di seguito e vedrete subito il vostro addome appiattirsi.

Ingredienti

1 litro d’acqua

5-6 foglie d’alloro

mezzo cucchiaino di cannella in polvere oppure un bastoncino

5-6 foglie di salvia

Procedimento

Mettete sul fuoco un pentolino abbastanza capiente con almeno un litro di acqua.

Inserite all’interno le foglie di salvia e di alloro (abbondantemente lavate), poi il bastoncino di cannella

Lasciate bollire per 10 minuti e filtrare il tutto aiutandovi con una garza.

Come e quando assumere l’infuso di alloro, salvia e cannella

E’ preferibile bere questo infuso a stomaco vuoto e per tale motivo lo consigliamo la mattina appena svegli. Potete berlo sia caldo che freddo, e se ne fate in abbondanza, è possibile conservarlo in frigorifero per consumarlo nel giro di 2 giorni.

Avvertenza: è importante non superare le due tazze al giorno. Il motivo? La cannella contiene una sostanza chiamata cumarina che può essere tossica se assunta in quantità eccessive. Se ne sconsiglia l’uso anche in caso di gravidanza, problemi digestivi (come ulcere o gastrite) e consumo di antibiotici.

Dovrebbero evitare di bere l’infuso di alloro le donne in gravidanza, i bambini al di sotto dei 12 anni, le persone che soffrono di ulcera o colon irritabile.