Appuntamenti Ragusa

A Ragusa torna la Notte bianca della politica, c'é Pasquino

Il 7, l’8 e il 9 ottobre una serie di incontri con autori, politologi, giornalisti pronti ad aprire una riflessione traendo spunti dai loro ultimi libri

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/06-10-2022/a-ragusa-torna-la-notte-bianca-della-politica-c-e-pasquino-500.jpg A Ragusa torna la Notte bianca della politica, c'é Pasquino

Ragusa - Nasce a Ragusa un osservatorio politico, una finestra sul panorama del nostro paese, dell’Europa ma anche di tutto l’occidente chiamato forse alla sua prova più impegnativa dalla seconda guerra mondiale ad oggi. Un appuntamento ideato e curato dalla Scuola di formazione politica Italia Prossima con la collaborazione dell’Università degli studi di Catania, della Calabria e di Palermo.

Quella di quest’anno sarà la terza edizione dedicata alle nuove sfide dell’Italia dopo il voto del 25 settembre, la sua collocazione nello scacchiere internazionale col governo che verrà, la coesione europea minacciata dal conflitto in Ucraina che si riverbera anche sulle tre superpotenze Usa, Russia e Cina.

“Non possiamo non ignorare che la qualità della democrazia passa dalla qualità della consapevolezza dei cittadini - spiega Giorgio Massari, promotore dell’evento - Più i cittadini sono informati, più potranno compiere scelte utili a tutti. Un’utopia? Forse, ma siamo dell’idea che sia un lavoro necessario da fare, un servizio importante alla nostra comunità per favorire il cambiamento. E la nostra manifestazione si pone l’obiettivo di riflettere proprio su questo". 

La tre giorni ragusana sulla politica sarà aperta da una lectio magistralis, della giornalista e invita Rai, Lucia Goracci che parlerà di donne e democrazia in questi scenari di guerra. Il secondo giorno interverranno il politologo Gianfranco Pasquino, lo scrittore Vittorio Emanuele Parsi e i relatori Mara Morini e Francesco Raniolo. Ognuno di loro presenterà il suo ultimo libro. Chiuderanno la terza giornata l’editore Carmine Donzelli, l’economista Domenico Cersosimo e il responsabile relazioni internazionali di Limes Fabrizio Maronta.


© Riproduzione riservata