Attualità Scicli 20/04/2017 15:00 Notizia letta: 1130 volte

On. Minardo: Governo vuole cancellare i 53 mln di euro in favore di Scicli

Il tentativo di scippo è nel Documento di programmazione economica e finanziaria
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-04-2017/minardo-governo-vuole-cancellare-euro-favore-scicli-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-04-2017/1492693471-1-minardo-governo-vuole-cancellare-euro-favore-scicli.jpg&size=1543x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-04-2017/minardo-governo-vuole-cancellare-euro-favore-scicli-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-04-2017/1492693471-1-minardo-governo-vuole-cancellare-euro-favore-scicli.jpg

Roma - Il Documento di programmazione economica e finanziaria del Governo Gentiloni cancella retroattivamente i 53 milioni di euro in favore del Comune di Scicli. A lanciare l'allarme l'on. Nino Minardo. "Non condivido la scelta del Governo di inserire questo articolo nel DEF, che a quanto pare dovrebbe avere pure effetto retroattivo, secondo cui Scicli ed altri comuni italiani non avrebbero più diritto a percepire l'Imu dalle piattaforme petrolifere come stabilito dalla corte di cassazione lo scorso anno. Chiederò che venga rivista".

Come si ricorderò, nel luglio 2015 un megaverbale della Guardia di Finanza aveva sanzionato eni ed Edison per un ammontare di 53 milioni, per via del mancato versamento Imu della piattaforma Vega, che ricade entro le 12 miglia dalle acque territoriali sciclitane. 

La proposta di testo contenuta del DEF, prevede, all'art. 35, lo scippo retroattivo dei 53 milioni in favore di Scicli. Stessa sorte per gli altri comuni italiani nel cui mare ricadono le piattaforme petrolifere. Minardo annuncia azioni parlamentari per evitare che Scicli veda svanire un proprio diritto acquisito. In fotogallery, l'emendamento al veleno. 

Sono in tutto 119 le piattaforme censite nel mare italiano. 

Redazione