Sanità Alimentazione e controllo del peso corporeo 28/10/2017 19:21 Notizia letta: 14806 volte

Autunno, la dieta della frutta, perdi 5 chili in 2 settimane

Dieta. Il menù della Dieta ideale per l’Autunno, che apporta intorno alle 1300 calorie al giorno. Un regime alimentare abbastanza equilibrato. La cura.
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-10-2017/autunno-dieta-frutta-perdi-chili-settimane-500.jpg

Dieta. L’autunno, tuttavia, porta con sé nuova frutta e verdura di stagione, che arrivano da meno lontano, maturano sulle piante, e contengono Vitamine e Sali Minerali in quantità maggiore, col beneficio di aiutarci non solo nel prevenire e mantenere una salute ottimale, ma anche renderci più facile il dimagrimento.

Sulle nostre tavole arrivano i fichi, i fichi d’india, i funghi, le pere, i mirtilli e le more, il melograno, i kaki e il radicchio rosso: frutta e verdura dai colori caldi, tutti alleati della nostra linea, dal momento che anche i più calorici – come i fichi e kaki – non superano le 60/65 Kilocalorie per etto.

Tra gli alimenti più ricchi in assoluto nutrizionalmente parlando ci sono i frutti di bosco: i mirtilli, le more e il ribes, preziosa fonte di Vitamine dei gruppi A, B, C ed E, dalle proprietà antiossidanti ed infiammatorie.
Inoltre, la notevole quantità di Potassio contenuta in questi frutti, ci aiuta a sentire meno la stanchezza, a combattere la ritenzione idrica dovuta al sodio e a sentire meno la pesantezza e la stanchezza del cambio di stagione.
I mirtilli, in particolare, hanno una potente azione protettiva della retina oculare e della circolazione sanguigna periferica, cosa essenziale per la dieta dimagrante per poter drenare i fluidi corporei e combattere la ritenzione idrica.

Tutti i frutti di bosco sono in ogni caso ricchi di fibra – indispensabile per dimagrire – e contengono almeno l’80% di acqua, apportando quindi pochissime calorie: circa 40 Kcal per 100 grammi di frutta.

Altri preziosi alleati della Dieta dell’Autunno sono le pere, i kaki e il melograno, il cui colore rosso è dovuto alla presenza di Betacarotene.
Anche in questo caso, pochissime calorie – dalle 50 alle 60 per etto – apportano un’elevata quantità di Vitamina A, B e C, capace di contrastare le infiammazioni (ad esempio, quelle dovute ai primi raffreddori e mal di gola) e di garantire al tempo stesso gusto e sapore zuccherino.
Il kaki è ricco di proteine vegetali, ideale per integrare la dieta dimagrante.

Le pere sono ottime per favorire la digestione – sono, infatti, spesso uno dei pochi frutti consigliati al termine dei pasti principali – e sono ricche di Potassio – quindi energia di pronto consumo – e di particolari fibre, cioè la pectina e la lignina – che non solo aiutano a depurare l’organismo dalle scorie, regolarizzando l’intestino, ma sono anche capaci di tenere sotto controllo il livello di colesterolo “cattivo – ovvero il grasso che si accumula nel sangue.
Le pere contengono circa l’88% d’acqua: un frutto quindi particolarmente diuretico, ipocalorico e capace di depurare l’organismo – tutti benefici enormi durante per una dieta dimagrante.

Alimenti che non vengono spesso nominati e indicati nelle diete dimagranti, ma che sono propri di questa stagione ed estremamente ipocalorici sono i funghi freschi.
Nella Dieta dimagrante dell’Autunno si può scegliere liberamente tra le molteplici varietà, poiché le calorie rimangono bassissime in ogni caso – dalle 12-15 di ovuli e chiodini alle 25 Kcal dei porcini per 100 grammi – considerando, tuttavia, che le calorie aumentano molto – fino a 120 Kcal – se si tratta di funghi secchi.
Oltre ad essere particolarmente alleati della dieta ipocalorica, i funghi freschi sono anche una fonte preziosa di Sali Minerali – Potassio, Fosforo e Selenio – e apportano un’alta percentuale di proteine nobili, quindi magre. Il contenuto d’acqua nei funghi freschi raggiunge addirittura fino al 98%.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1510057997-3-confeserfidi.gif

Ecco allora il menù della Dieta ideale per l’Autunno, che apporta intorno alle 1300 calorie al giorno e vi farà perdere circa 5 chili in 2 settimane.
Si tratta di un regime alimentarie piuttosto equilibrato, quindi il dimagrimento sarà progressivo e stabile e la dieta potrà essere ripetuta anche per un mese.

E’ da ricordarsi che durante questa dieta l’unico condimento consentito – preferibilmente solo a crudo e non in fase di cottura – è l’olio d’oliva, in una quantità massima di 2 cucchiaini a pranzo e 2 cucchiaini a cena.
E’ necessario anche abolire l’alcol e bere almeno 1 litro e mezzo/2 litri di acqua al giorno.

LUNEDI:

A colazione:
– 200 ml di latte parzialmente scremato con 30 grammi di corn flakes o di muesli, 2 noci, the o caffè non zuccherati.
A metà mattina:
– 1 pera o un kaki.
A pranzo:
– 70 grammi di pasta con verdure alla griglia (zucchine, peperoni, melanzane, radicchio), 200 grammi di radicchio rosso in insalata (o un misto di radicchio rosso e verde).
A merenda:
– una pallina di sorbetto al limone con 100 grammi di mirtilli, the verde non zuccherato.
A cena:
– 120 grammi di carne di vitello ai ferri con funghi in padella, 200 grammi di broccoli o cavolfiore al vapore e 30 grammi di pane integrale o di segale.

MARTEDI:

A colazione:
– un vasetto di yogurt magro bianco con 100 grammi di mirtilli freschi, 4 mandorle, the o caffè non zuccherati.
A metà mattina:
– 100 grammi di fichi freschi.
A pranzo:
– 60 grammi di riso con 40 grammi di prosciutto cotto a dadini e funghi freschi (quanti se ne vuole), 200 grammi di insalata mista verde (o lattuga e pomodoro).
A merenda:
– 100 grammi di uva bianca o nera, the verde non zuccherato.
A cena:
– 180 grammi di orata (o branzino o merluzzo) al cartoccio, 250 grammi di spinaci al vapore in agrodolce, 30 grammi di pane integrale o di segale.

MERCOLEDI:

A colazione:
– 2 fette biscottate con 2 cucchiaini di marmellata di prugne o di uva, una pera, the o caffè non zuccherato.
A metà mattina:
– un vasetto di yogurt magro bianco con chicchi di melograno.
A pranzo:
– Una frittata con 2 uova, zucchine e pomodori, 200 grammi di lattuga, 30 grammi di pane integrale o di segale.
A merenda:
– una coppetta di 150 grammi di more, mirtilli e ribes, the verde non zuccherato.
A cena:
– 130 grammi di petto di pollo ai ferri con aromi a scelta, 200 grammi di funghi trifolati in padella, un pomodoro e 30 grammi di pane integrale o di segale.

GIOVEDI:

A colazione:
– 200 ml di latte parzialmente scremato con 30 grammi di corn flakes o di muesli, 2 noci (4 gherigli), the o caffè non zuccherati.
A metà mattina:
– 1 pera o un kaki.
A pranzo:
– 90 grammi di bresaola con succo di limone, 250 grammi di insalata mista con carote, sedano, cetrioli, rucola, pomodorini e funghi freschi a fettine.
A merenda:
– una pallina di sorbetto alla fragola con 100 grammi di mirtilli freschi, the verde non zuccherato.
A cena:
– 150 grammi di tonno o di pesce spada ai ferri, 250 grammi di zucchine al vapore e 30 grammi di pane integrale o di segale.

VENERDI:

A colazione:
– un vasetto di yogurt magro bianco con 100 grammi di mirtilli freschi, 4 mandorle, the o caffè non zuccherati.
A metà mattina:
– 100 grammi di fichi freschi.
A pranzo:
– 70 grammi pasta integrale con 2 cucchiai di ricotta magra di mucca, 200 grammi di verdure grigliate miste con funghi freschi.
A merenda:
– 100 grammi di uva bianca o nera, the verde non zuccherato.
A cena:
– 100 grammi di hamburger di manzo ai ferri, 200 grammi di bietole al vapore, 30 grammi di pane integrale o di segale.

SABATO:

A colazione:
– 2 fette biscottate con 2 cucchiaini di marmellata di prugne o di uva, una pera, the o caffè non zuccherato.
A metà mattina:
– un vasetto di yogurt magro bianco con chicchi di melograno.
A pranzo:
– 150 grammi di insalata fredda o calda di mare con calamari, gamberi o gamberetti, seppie e totani, 100 grammi di patate al vapore con prezzemolo e 2 pomodori.
A merenda:
– una pallina di sorbetto al limone o alla fragola con 100 grammi di mirtilli freschi, the verde non zuccherato.
A cena:
– 130 grammi di petto di tacchino ai ferri o di arrosto magro di tacchino, 200 grammi di carote al vapore, 30 grammi di pane integrale o di segale.

DOMENICA:

A colazione:
– 150 grammi di macedonia di frutta di pere, mele, uva e melograno, the o caffè non zuccherati.
A metà mattina:
– un vasetto di yogurt magro bianco con chicchi di melograno.
A pranzo:
– 70 grammi di riso con radicchio rosso, 200 grammi di insalata mista verde con carote, sedano e cetrioli.
A merenda:
– Una coppetta di 150 grammi di frutti di bosco freschi, the verde non zuccherato.
A cena:
– un passato di verdure abbondante, 180 grammi di sogliola al vapore con contorno di funghi, 30 grammi di pane integrale o di segale.