Attualità Cinema

Sicilia Est, il set perfetto: tutti i film che stanno girando

L’Isola più "vera", la quinta preferita dalle major

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/08-10-2021/sicilia-est-il-set-perfetto-tutti-i-film-che-stanno-girando-500.jpg Sicilia Est, il set perfetto: tutti i film che stanno girando

 Ragusa - Effetto Sicilia sul cinema italiano e internazionale, che significa lavoro non solo per gli operatori dei tanti set sparsi in questo momento sull’Isola: a beneficiarne sono anche i settori alberghiero, ristorativo e turistico perché un bel film è il miglior sponsor per un territorio. E’ stata proprio la provincia di Ragusa, prima con le pellicole di Germi e poi con la saga Montalbano, uno dei fondali che ha rilanciato l’interesse delle major verso i borghi orientali, anziché le grandi città. Di recente proprio Scicli ha fatto ancora da sfondo al Cyrano di Bergerac di Joe Wright.

Attualmente a Palermo e Catania c’è solo The Bad Guy, la nuova serie Indigo per Amazon Original, con Luigi Lo Cascio nei panni del pm siciliano Nino Scotellaro accusato di mafia. Il resto delle ambientazioni è fuori: nelle aree più naturali, paesaggistiche e archeologiche; dove la fotografia può esaltarsi con quinte uniche e senz’altro più tipiche e caratteristiche dell’anonimo arredo urbano che spesso omologa le metropoli. A cominciare da Indiana Jones 5 tra Siracusa e il centro storico di Cefalù, bloccato per le riprese con Harrison Ford, tra il lungomare e piazza Duomo. Ma anche la seconda stagione di Makari (foto) nel trapanese, tra Segesta e Marsala, con una puntata nella Valle dei Templi (e la Rai starebbe già preparando la terza serie). 

I Soldi Spicci hanno scelto Castellammare del Golfo per il loro secondo film Un mondo sotto social. A Noto e Ferla i ciack di Stranizza d’Amuri con Beppe Fiorello, sceneggiato ispirato all’omicidio dei due giovani omosessuali Giorgio e Toni, nel 1980 a Giarre, i cui corpi furono trovati crivellati di pallottole abbracciati sotto a un limone. Tra i piccoli centri di Melilli, Blufi e Gibellina le location giuste per  «Il deserto dei Tartari» di Dino Buzzati, rivisitato da Jessica Woodworth in Fortress, altra produzione internazionale con Geraldine Chaplin. Tutto sommato anche Francesca Chillemi e Can Yaman sono impegnati a Mondello, e non nel capoluogo, per la fiction Mediaset Viola come il mare.


© Riproduzione riservata