Attualità Ragusa

Ragusa, tasso di positività Covid al 31,7%

Sabato 24 luglio su 583 tamponi processati, i positivi al Covid sono risultati 185

Ragusa, tasso di positività Covid al 31,7%

Ragusa - I ricoveri nelle ultime 24 ore sono scesi da 26 a 24, all'ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa. E questo è l'unico dato confortante. Perchè per il resto c'è ben poco da stare allegri. Sabato 24 luglio su 583 tamponi processati, i positivi al Covid sono risultati 185, il 31,7% di tasso di positività. 

Diversi locali pubblici della provincia sono stati costretti a chiudere per qualche giorno perchè ospitavano focolai, ed è stato necessario mettere in quarantena il personale e sanificare. 

Che cos'è il tasso di positività
Il tasso di positività dei tamponi è – abbastanza intuitivamente – la percentuale di tamponi che risultano positivi sul totale di quelli fatti. In linea generale, se questa percentuale è bassa – vediamo tra poco quanto bassa – è un buon indizio che i contagi siano sotto controllo e che si stanno facendo abbastanza test. Se inizia a superare una certa soglia, ci sono buone ragioni per preoccuparsi che qualcosa stia andando storto.

È un valore più utile, ai fini di un’analisi sull’andamento dell’epidemia, del numero di tamponi assoluto, perché questo deve sempre essere rapportato alla popolazione del territorio che si sta prendendo in considerazione. Ed è anche più utile rispetto al numero di contagi scoperti: un paese che scopre pochi casi perché fa pochi test non sta necessariamente meglio di un altro che ne scopre di più perché fa molti più test, rilevando anche i casi asintomatici.

Per capire meglio il perché il tasso di positività dei tamponi sia importante, torna utile fare un paragone: un lago rappresenta la popolazione di un territorio, le reti di una barca di pescatori i tamponi, i pesci i casi positivi. Se i pescatori usano una rete molto ampia (tanti test) e pescano pochi pesci (trovano cioè pochi positivi), è un indizio che il lago non sia molto pescoso (e che quindi ci siano pochi positivi). Se usando una rete molto piccola (pochi test) pescano comunque tanti pesci, si può dedurre che nel lago ci siano molti altri pesci sfuggiti alla pesca: e quindi che nella popolazione ci siano molti positivi, che però sfuggono ai controlli.


© Riproduzione riservata