Economia Istruzione

Il 58% dei ragazzi ragusani senza competenze numeriche e alfabetiche minime

Ancora peggio nelle altre province siciliane, la pandemia ha allargato il gap col Nord

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/06-10-2022/il-58-dei-ragazzi-ragusani-senza-competenze-numeriche-e-alfabetiche-minime-500.jpg Il 58% dei ragazzi ragusani senza competenze numeriche e alfabetiche minime

 Ragusa - Non è una gara, perdiamo comunque tutti: dal pre al post pandemia le competenze numeriche e alfabetiche dei ragazzi, che nell’estate 2022 frequentavano terza media, sono peggiorate in tutte le province italiane. Nel complesso 4 giovani su dieci non raggiungono le competenze minime richieste in matematica e italiano. Tutti i territori con tassi di insufficienza superiori al 50% sono al Sud e in Sicilia: maglia nera Crotone, col 70% di ragazzi insufficienti; ma non sta messo bene neanche il Ragusano, che sfiora il 58%, oltre la media meridionale del 56. E i nostri sono pure tra i più bravi!

Sull’Isola solo la provincia di Messina ha una percentuale inferiore, il 54,8%; mentre Palermo – nonostante l’università – ha quella più alta, il 65,2%. Lo riporta l’ultima Nota Istat sulle “Misure del benessere equo e sostenibile dei territori”, insieme ai numeri sul tasso di occupazione e sulla aspettativa di vita che abbiamo già esaminato. I dati provengono dalle prove Invalsi, che dal 2018 elabora livelli di conoscenza in italiano, matematica e inglese. Analoga forbice col Nord si rileva, infatti, confrontando i risultati delle competenze alfabetiche minime: un gradiente che non può che avere un’origine socio-economica, soggiacente allo stesso fenomeno della dispersione scolastica. 


© Riproduzione riservata