Attualità Scicli

Le tradizioni della Pasqua negli Iblei a tavola: a Nfigghiulata di ricotta

La Nfigghiulata di ricotta è una sorta di torta salata ma confezionata con la pasta di pane, simile ai “pastizzi” (di verdura) e alle Impanate (di carne)

  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-04-2019/1555017858-1-le-tradizioni-pasqua-iblei-a-tavola-a-nfigghiulata-di-ricotta.jpg&size=600x500c0
  • https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-04-2019/1555017858-2-le-tradizioni-pasqua-iblei-a-tavola-a-nfigghiulata-di-ricotta.jpg&size=473x500c0
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-04-2019/le-tradizioni-pasqua-iblei-a-tavola-a-nfigghiulata-di-ricotta-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-04-2019/1555017858-1-le-tradizioni-pasqua-iblei-a-tavola-a-nfigghiulata-di-ricotta.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-04-2019/1555017858-2-le-tradizioni-pasqua-iblei-a-tavola-a-nfigghiulata-di-ricotta.jpg

Scicli - Per Pasqua e nel periodo di Natale, durante il rito della panificazione settimanale, a seconda del periodo, un tempo era usanza fare oltre alle scacce anche la “Nfigghiulata di ricotta”. La Nfigghiulata di ricotta è una sorta di torta salata ma confezionata con la pasta di pane, simile ai “pastizzi” (di verdura) e alle Impanate (di carne). La Nfigghiuata ha un ripieno a base di ricotta vaccina, formaggio grattugiato e di salsiccia. Naturalmente anche di questa, come di altre ricette povere di origine contadine, esistono diverse varianti. Alcuni, anticamente,  usavano condirla con un ripieno fatto di riso e ricotta, anzi, la tuma.

La Nfigghiulata di ricotta si compone di due dischi di pasta di pane, tirate molto sottili. Una, la base, è più grande e quella superiore, leggermente più piccola, funge da coperchio. Questi due dischi di pasta una volta ripieni con la ricotta del giorno precedente, formaggio, di solito caciocavallo stagionato, pepe nero e uova, vengono sigillati per bene con il “rieficu”, un bordino che si ottiene sigillando con la pressione di pollice e indice.

Al centro della Nfigghiulata viene fatto un foro, anzi un taglio a forma di croce, di solito con la punta del coltello e le punte della pasta vengono ripiegate all’infuori. La Nfiggiulata di ricotta e salsiccia rotonda, è tipica di Scicli. A Modica e a Ragusa la Nfigghiulata è fatta sempre con una sfoglia a base di pasta di pane, ma tirata ancora più sottile e condita con ricotta, ragusano, pepe, prezzemolo, battuto d’uovo e salsiccia ma si arrotola, come se fosse un grosso cordone appiattito. Le estremità vengono chiuse per evitare la fuoriuscita del condimento, girando il cordone su se stesso. La Nfigghiulata di ricotta e salsiccia è tipica di Scicli; a Ragusa, per Pasqua si fa “u sfuogghiu di ricotta”. Anche qui abbiamo una sfoglia a base di pasta di pane ma impastata con le uova e la sugna. Questo impasto è molto più simile ad una pasta sfoglia ed è molto più friabile rispetto alla pasta della Nfigghiulata sciclitana. Anche nello “sfuogghiu“ ragusano, troviamo ricotta vaccina, salsiccia di maiale.

Qui come procedere per la Nfigghiulata di ricotta:

https://blog.giallozafferano.it/fantasiaincucina/nfigghiulata-di-ricotta-ricetta-siciliana/