Appuntamenti Vittoria

Smontiamo il bullo. Domani confronto all'Istituto Portella della Ginestra

Il 7 febbraio

Vittoria - Per la giornata internazionale del bullismo e cyberbullismo fissata per il 7 febbraio, l’Istituto Comprensivo ‘Portella della Ginestra’ promuove una giornata di sensibilizzazione sul tema che è diventata una vera emergenza soprattutto in alcuni contesti urbani e scolastici. La scuola è chiamata a dare risposte immediate su questa nuova problematica sociale così come la famiglia, purtroppo, sempre più assente. Ma un’attenta e mirata educazione non può non partire dai banchi di scuola e in tal senso s’inquadra il progetto del referente dell’Istituto ‘Portella della Ginestra’, professoressa Eliana Tolaro che ha messo in campo azioni e iniziative sul tema.

Domani alle ore 10,30 nell’aula magna della scuola dove studiavano i due ‘cuginetti’ Alessio e Simone travolti e uccisi in estate da un Suv guidato da Rosario Greco, il primo ‘step’ di questo progetto. All’incontro voluto dalla dirigente scolastica Daniela Mercante partecipano il prefetto di Ragusa Filippina Cocuzza, con il dirigente del compartimento della Polizia postale e delle comunicazioni ‘Sicilia orientale’ Marcello La Bella, col Commissario straordinario del comune di Vittoria Filippo Dispenza, con la psicologa del progetto Miur ‘Il coraggio di crescere’ e con Corrado Di Filippa di Siculamente che alla sua maniera ha realizzato una campagna sociale antibullo giocata proprio sulle parole bullo-bullone. “Se il bullo va smontato, perche il bullone va attrantato?”recita lo slogan della campagna di sensibilizzazione. E allora la scuola si scommette provando ad ‘attrantare’ il bullone e soprattutto a smontare il bullo.