Benessere Pelle a buccia d'arancia

Come eliminare la cellulite con una dieta sana

Seguendo una dieta a base di alimenti che riducono l'infiammazione, quali frutta, verdure e legumi, possiamo eliminare la cellulite.

Combattere la cellulite a tavola: i cibi che ci aiutano

Recenti studi hanno evidenziato che la cellulite deriva da uno stato infiammatorio dei tessuti che si trovano sotto la pelle. Questo processo infiammatorio viene innescato dalle cellule adipose. Molto spesso la cellulite si accompagna anche alla ritenzione idrica. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare è possibile conciliare i piaceri della buona cucina con la forma fisica. Pertanto con la dieta, ad esempio con gli alimenti che riducono l'infiammazione, quali frutta, verdure e legumi, possiamo eliminare la cellulite. Di contro andranno invece limitati i cibi pro-cellulite, quali zuccheri e carboidrati ad elevato indice glicemico che ci spingono a mangiare continuamente.

Cellulite: la dieta per eliminare la pelle a buccia d'arancia
In caso di cellulite la dieta deve essere particolarmente mirata perché l'obiettivo non è soltanto perdere peso ma anche eliminare il tessuto adiposo in eccesso che è causa di cellulite. Va detto che la sola dieta non basta perché i risultati migliori si ottengono se vi associamo la pratica di una attività fisica. Fondamentalmente ci vengono in aiuto contro la cellulite gli alimenti a basso indice glicemico, antinfiammatori e diuretici.

Verdure
Questo alimento è utile contro la cellulite in quanto contiene potassio, un sale minerale che contrasta la ritenzione idrica perché favorisce il drenaggio dell'acqua in eccesso dai tessuti.
Spinaci: migliorano la pelle perché stimolano il collagene rendendola più tonica ed elastica. Contrastano in maniera efficace un effetto tipico e spiacevole della cellulite: la pelle a buccia d'arancia.
Broccoli: questo alimento ci fornisce un ottimo apporto di vitamine, sai minerali e antiossidanti. Contengono un acido alfa lipoico che ha importanti funzioni biologiche, in particolare protegge le cellule dallo stress ossidativo causato dai radicali liberi.
Asparagi: sono costituiti da acqua per il 90%, possiedono solo 24 calorie per 100 grammi. Questo alimento ci aiuta quindi a tenere a bada gli attacchi repentini di fame.
Barbabietola rossa: ha proprietà depurative e drenanti utili contro la ritenzione idrica. D'estate è ideale nelle insalate condita con olio extra vergine di oliva per un piatto leggero e nutriente.
Tra le verdure idratanti, ovvero che ci forniscono un elevato contenuto di acqua segnaliamo la lattuga, pomodori, porro e broccoli, sedano e lattuga cetriolo.

Frutta
Rientra tra i primi alimenti indicati per contrastare la cellulite. Va evitata però quella ad elevata indice glicemico.
Mele da mangiare con la buccia perché contengono il piruvato, una molecola che favorisce lo scioglimento dell'adipe. Lo si trova in particolare nella mela rossa. Indicato anche l'aceto di mele che oltre a contrastare la ritenzione idrica ha anche un effetto detossinante.
Ananas: contiene potassio che ha un effetto diuretico e detox. Questo frutto contiene anche sali minerali quali fosforo, potassio, magnesio, ferro, calcio e vitamine A B e C.
Papaya. Questo frutto esotico ricco di vitamina C contribuisce alla formazione del collagene, la principale proteina del tessuto connettivo.
Tra gli agrumi non possono mancare i limoni che contengono la vitamina C utile contro la cellulite, le arance e i pompelmo (rosa) il cui contenuto di bioflavonboidi migliora la circolazione sanguigna per cui contrastano la formazione della cellulite per questa via indiretta. Sono quindi drenanti e antiossidanti. Da incrementare il consumo anche di kiwi e ciliegie. Si rivelano ottime le spremute di agrumi per migliorare la cura della pelle ma solo se vengono bevute appena pronte perchè la vitamina C va incontro a un processo di ossidazione dopo poche ore dalla spremitura.
Riguardo alle proteine sono da preferire quelle contenute nelle carni bianche, ad esempio pollo e coniglio perchè evitano sbilanciamenti dell'insulina nel sangue e quindi ci proteggono dagli attacchi di fame improvvisi che ci spingono a fare il pieno di calorie. Le proteine sono indicate anche per chi sta seguendo una dieta dimagrante perché richiedono più tempo per essere digerite e quindi saziano più a lungo.
Omega-3. Si tratta di acidi grassi essenziali che hanno un effetto antinfiammatorio. Li si trova soprattutto in alcuni tipi di pesce, in particolare salmone, trota, pesce spada, acciuga, sgombro e anche nella frutta secca, nei legumi, cereali integrali, e in alcune alghe.

Spezie e tisane
Lo zenzero svolge una duplice azione: ha un effetto detossinante ovvero aiuta l'organismo a liberarsi dalle tossine e favorisce l'eliminazione dei liquidi da accumulati nei tessuti.
La curcuma è utile per i suoi effetti sulla circolazione a livello linfatico. In questo modo contrasta la ritenzione idrica che favorisce la cellulite. Inoltre tonifica e rassoda la pelle, per cui contrasta la cellulite anche con questa azione diretta. Sono note anche le sue proprietà diuretiche e antinfiammatorie.
Il curry e lo zafferano hanno un effetto antinfiammatorio sull'infiammazione dei tessuti sottocutanei che conferisce alla pelle quel caratteristico effetto a buccia d'arancia.
Il tè verde stimola il metabolismo ed evita che i grassi si accumulino in alcune zone specifiche del corpo.
Acqua: bene due litri al giorno può contribuire a prevenire cellulite e buccia d'arancia. In tal modo si evita l'accumulo di tossine che possono causare problemi alla circolazione.


© Riproduzione riservata