Attualità La gaffe

Cominciamo bene: nuovo sottosegretario Istruzione cita Dante ma è Topolino

L’esponente leghista, nominato ieri, non ha perso tempo a sfoggiare il suo background

Il post con cui sasso si è consegnato al pubblico ludibrio

 Roma - “Chi si ferma è perduto, mille anni ogni minuto”. Non ha perso tempo a far sfoggio della sua cultura il neo sottosegretario leghista all’Istruzione Rossano Sasso, nominato solo ieri, 24 febbraio, al suo nuovo prestigioso ruolo dentro l’esecutivo Draghi. a Peccato che la citazione, postata  sul suo profilo Facebook per celebrare l’evento, nelle sue idee era di Dante Alighieri. In realtà la frase era stata pronunciata sì da  Dante, ma da uno a fumetti apparso su un albo di Topolino risalente a più di settant’anni fa, che non avrebbe ricordato neanche Walt Disney. Finita nel frullatore del web, a cui si abbeverano anche i nostri rappresentanti in Parlamento, eccola tramutata in un improbabile aforisma firmato direttamente dal sommo poeta.


© Riproduzione riservata