Attualità Il testo

Il decretone di Natale: tutte le regole del nuovo super green pass

Stretta sui no vax già in zona bianca, dal 6 dicembre al 15 gennaio, anche sui trasporti locali

Stretta sui no vax già in zona bianca, dal 6 dicembre al 15 gennaio, anche sui trasporti locali

 Roma - Il Consiglio dei ministri approvato in serata all'unanimità il Super Green Pass: una stretta sui No Vax già in zona bianca ma solo per il periodo delle feste natalizie, dal 6 dicembre al 15 gennaio. Poi si valuterà la situazione di contagi e ricoveri. In quelle 5 settimane si potrà ancora accedere ai posti di lavoro con il tampone, ma non più sui mezzi pubblici locali e nei luoghi dedicati alle attività ricreative e ristorative: bar, ristoranti, alberghi, cinema e palestre così come autobus, metropolitane e treni regionali saranno aperti solo a vaccinati o guariti. Invariate le durate dei 2 tamponi, rapidi e molecolari. Il testo non cita negozi di nessun tipo, dunque i no vax potranno comunque far compere.

Lo stesso vale per la zona arancione. Solo in zona rossa limitazioni a spostamenti e chiusure scatteranno per tutti, immunizzati inclusi. La validità del nuovo green pass, inoltre, scende da 12 a 9 mesi. Mentre la mascherina all’aperto scatterà come obbligo solo dall’area gialla, sebbene in Sicilia il governatore Musumeci abbia ordinato di portarla sempre con sé e utilizzarla pure in zona bianca nei luoghi affollati. Per garantire la stretta saranno aumentati i controlli in esercizi, locali, stazioni e fermate. Dal 15 dicembre, infine, l’obbligo vaccinale dovrebbe essere esteso dal comparto sanitario a quelli istruzione, difesa e sicurezza.


© Riproduzione riservata