Economia Fondi Ue

Crisi Covid, fino a 25mila euro per le aziende siciliane: le istruzioni

Per presentare le domande c'è tempo sino al 3 marzo: requisiti e procedure

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/01-02-2022/crisi-covid-fino-a-25mila-euro-per-le-aziende-siciliane-le-istruzioni-500.jpg Crisi Covid, fino a 25mila euro per le aziende siciliane: le istruzioni

 Ragusa - Da Palazzo d'Orleans un altro pacchetto da 73 milioni di euro di fondi europei, destinati a finanziamenti agevolati da 10 a 25mila euro e contributi a fondo perduto da 5mila euro per liberi professionisti con partite Iva, piccole e medie imprese siciliane colpite dalla grave crisi economica innescata sull'Isola dall'epidemia Covid. C’è tempo fino al 3 marzo per presentare domanda sulla piattaforma digitale dell’Irifs FinSicilia Spa alla pagina dello sportello incentivi, esclusivamente in modalità telematica, accedendo al sito mediante Spid livello 2 o Carta nazionale dei servizi.

Può richiedere i finanziamenti anche chi ha già beneficiato in precedenza di aiuti statali: "Come previsto dalla legge regionale 9/2020, non verrà effettuata alcuna valutazione del merito creditizio del richiedente né è richiesta alcuna garanzia - spiega l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao -. Il nuovo bando mira ad offrire liquidità immediata alle attività economiche e libero professionali e al contempo, attraverso la concessione di una quota parte a fondo perduto, ristorarle delle spese che hanno sostenuto".

In dettaglio, l’avviso si rivolge a: professionisti, pmi e micro-imprese che nel 2020 abbiano registrato una perdita di fatturato di almeno il 30% rispetto al 2019; abbiano avviato l’attività prima del 31 dicembre 2018; e non abbiano fatturato nel 2020 più di 80mila euro se liberi professionisti o 500mila se imprese. I contributi non a fondo perduto dovranno essere rimborsati in 4 anni, senza interessi: il primo pagamento entro due anni dall’erogazione del finanziamento. 


© Riproduzione riservata