Economia Ragusa 16/11/2017 12:27 Notizia letta: 6970 volte

Guida Michelin, Ragusa mantiene le sei stelle

Accursio, l'ultimo ad aver ricevuto la stella, un anno fa
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-11-2017/guida-michelin-ragusa-mantiene-stelle-500.jpg

Parma - Resta invariato il numero dei ristoranti stellato in provincia di Ragusa. Il Duomo di Ciccio Sultano e la Locanda Don Serafino mantengono due stelle, La Fenice di Ragusa una stella, una stella per Accursio Craparo. Stamani è stata presentata la Guida Michelin Italia 2018, a Parma, al Teatro Regio. Il significato delle stelle e i principi della Guida Michelin, uguali in tutto il mondo, sono descritti nelle pagine introduttive, in cui vengono anche spiegati i criteri di attribuzione delle stelle: Merita il viaggio, Merita la deviazione, Merita la tappa. 

Carlo Cracco e Claudio Sadler hanno perso una stella Michelin.

Terremoto nel mondo della gastronomia milanese. Carlo Cracco e Claudio Sadler bocciati, entrambi i noti chef (o masterchef) attivi da tempo a Milano e facenti parte del gotha della cucina italiana hanno infatti visto ridursi i loro titoli culinari. Sia Cracco che Sadler hanno perso una stella Michelin, passando dalle due stelle precedenti a una sola stella.

A loro spese salgono invece altri due chef operanti a Milano. Si guadagnano infatti la prima stella Matias Perdomo al Contraste ed Eugenio Boer a Essenza. Passa a due stelle invece la cucina di Andrea Aprea al ristorante Vun dell’hotel Pak Hyatt. Una mattinata che porta alla cucina italiana 26 novità positive: di cui 22 nuove stelle, 3 nuovi due stelle, 1 nuovo tre stelle, per un totale di 356 stellati nel Paese. In nove invece hanno perso la stella.

Terza stella per Norbert Niederkofler. 

Il nuovo ristorante con tre stelle Michelin è il St. Hubertus all’Hotel Rosa Alpina di Norbert Niederkofler a San Cassiano in Alta Badia. I pronostici della vigilia davano tra i favoriti proprio Norbert Niederkofler e lo chef di montagna che sembra forgiato nella roccia delle Dolomiti si è saputo imporre con la sua cucina raffinata e di territorio. Il ristorante St. Hubertus nasce nel 1996 e deve il suo nome al Santo protettore dei cacciatori. In realtà parte come pizzeria e solo una piccola parte fu dedicata alla cucina di Norbert Niederkofler, ma l’idea della famiglia Pizzini era di avere un ristorante importante per far entrare l’hotel Rosa Alpina in Relais&Châteaux. I tavoli sono appena 11 e tali resteranno anche dopo la conquista della prima stella Michelin nel 2000.

Stelle Michelin Sicilia 2018

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif

La Madia, di Licata, due stelle Michelin. 

Coria, Caltagirone, una stella Michelin. 

Shalai, Linguaglossa, una stella michelin. 

Principe Cerami, Taormina, due stelle Michelin. 

La Capinera, Taormina, una stella Michelin. 

Signum, Salina, Eolie, una stella Michelin. 

Cappero, Vulcano, Eolie, una stella Michelin. 

Bye Bye Blues, Mondello, Palermo, una stella Michelin. 

I pupi, Bagheria, Palermo, una stella Michelin. 

Il bavaglino, Terrasini, Palermo, una stella Michelin.

Accursio, Modica, una stella Michelin. 

Duomo, Ragusa, due stelle Michelin.

Locanda Don Serafino, Ragusa, due stelle Michelin.

La Fenice, Ragusa, una stella Michelin. 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif