Benessere Medicina e sport

Soffrite di ernia? I pilates sono una soluzione

Un modo per dare aria ai dischi

Pilates

Uno studio del Dipartimento di Epidemiologia emedicina preventiva della Monash University di Melbourne sostiene che bastano due sedute settimanali e individuali di pilates, per dodici settimane consecutive, per avere un netto miglioramento della patologia discale: ernia del disco, protusione ernaria, e persino spondololistesi. 

Nel primo caso vi è la fuoriuscita dell'ernia dal suo nucleo polposo, nel secondo lo spostamento e lo schiacciamento anteriore, posteriore o trasversale del disco, nel terzo lo slittamento di una vertebra sull'altra. 

Come i pilates possono soccorrerci? Basta usare due macchinari, in grado di sfruttare la resistenza delle mole in modo variabile. E' chiaro però che bisogna aver superato la fase di dolre acuto. I due macchinari sono la Cadillac e il Reformer. Permettono infatti di rafforzare i muscoli profondi addominali (trasversi), che fungono da busto naturale per la schiena. 

Bisogna poi tonificare i muscoli del pavimento pelvico, dei glutei, della muscolatura paravertebrale e dorsale in modo da ottenere un allungamento e un complessivo riallineamento della colonna vertebrale

In questo modo i dischi respirano, anche grazie a esercizi di respirazione diaframmatica. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1633935908-3-crai.gif

Dopo tre mesi di pilates, i risultati saranno tangibili, con un riequilibrio posturale significativo. 


© Riproduzione riservata