Attualità Acireale

Scoperti affreschi settecenteschi in una chiesa di Acireale

In Santissimo Salvatore, fuori dalle mura della città

Acireale - Una straordinaria scoperta ad Acireale: sono tornati alla luce alcuni affreschi settecenteschi rimasti nascosti per due secoli nell'abside della chiesa del Santissimo Salvatore. La chiesa del Santissimo Salvatore è una delle chiese più antiche del Comune acese: erano ricoperti da uno strato di malta e poi sono stati dimenticati.

Molto probabilmente, la trasformazione dell’edificio di culto in un lazzaretto, nel XIX secolo, ha fatto si che ci si dimenticasse della loro esistenza. La chiesa è seicentesca ed è tra le più belle di Acireale, fuori le mura della città, da sempre aperta al culto.

Circa dieci anni fa, durante i lavori per le canalette del sistema elettrico, ci si accorse dei dipinti e fu poi padre Marcello Zappalà a volerli riscoprire. Sugli affreschi si legge l’anno 1721 e la firma dell'artista, M.P. Il lavoro di reupero è affidata ad un'equipe di restauratori diretti da Raimondo Ferlito e Simone Mangano, impegnati in questo lavoro dallo scorso luglio.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg