Attualità Attentato choc

Donna e pensionato decapitati in chiesa, morti e feriti a Nizza

Secondo agguato in 10 giorni, Francia paralizzata da lockdown e terrorismo

Donna e pensionato decapitati in chiesa, morti e feriti a Nizza

 Un attentatore armato di pistola e coltello ha decapitato una donna e un anziano di 70 anni stamani nella cattedrale Notre-Dame nel centro di Nizza, quindi ha ucciso un altro uomo a coltellate. Altri presenti sono rimasti feriti, anche dai colpi esplosi dall’aggressore che - prima di sgozzare le vittime - ha sparato in ara diversi colpi, scatenando il panico tra i fedeli all’interno del luogo di culto. L’uomo, di cui non sono state ancora diffuse le generalità, è stato ferito dalla polizia sopraggiunta in chiesa e si trova ora piantonato in ospedale. 

E’ il secondo attacco armato di stampo terroristico in Francia in una decina di giorni, dopo il professore decapitato il 17 ottobre scorso a Parigi, per aver mostrato ai suoi studenti una vignetta su Maometto stampata dalla rivista satirica Charlie Hebdo. Ma la giornata di terrore non è finita. Due ore dopo l'agguato di Nizza, ad Avignone, nel sud del Pese, un altro uomo armato di coltello si è scagliato contro un gruppo di poliziotti in strada, al grido di «Allah Akbar». In questo caso l'aggressore è stato ucciso dagli agenti. Il tutto mentre il Paese è entrato ufficialmente in lockdown, da oggi almeno fino al primo dicembre, nella speranza che il blocco totale su tutto il territorio freni il dilagare del Covid, giunto alla cifra di oltre 70mila casi nelle ultime 24.


© Riproduzione riservata