Benessere Dieta prima di Pasqua

Dieta prima di Pasqua: come dimagrire in vista delle abbuffate

Dieta detossificante di breve durata prima della Pasqua. Il menù dei tre giorni. La dieta prevede una restrizione calorica

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-03-2021/dieta-dimagrante-prima-di-pasqua-500.jpg Dieta dimagrante prima di Pasqua

Che dieta fare prima della Pasqua? Se seguiamo una dieta detox di breve durata possiamo gustare le specialità culinarie nei giorni pasquali senza piangere le proverbiali lacrime di coccodrillo a festa finita. Il segreto per arrivare in forma a queste festività è quello di seguire una dieta dimagrante bilanciata. In questo senso è preferibile non solo evitare di comprare i dolci tipici di Pasqua e le uova di cioccolata prima del tempo (ne avremo tempo di mangiarne a Pasqua e Pasquetta) ma anche i dolci in generale, in questo modo possiamo tenere sotto controllo il bilancio delle calorie quotidiane assunte.
L'assunzione dei carboidrati invece è preferibile a pranzo, meglio ancora se integrali, perché il metabolismo è più attivo e quindi abbiamo tutto il tempo per digerire. La cena invece dovrebbe essere leggera e fatta qualche ora prima di andare a dormire. In questo modo possiamo evitare l'accumulo dei grassi non consumati. La verdura dovremmo abituarci a consumarla come primo piatto perché con questo alimento introduciamo le fibre che ci aiutano a saziarci prima. A cena invece possiamo gustare una zuppa di verdura e ortaggi che ci forniscono un concentrato di vitamine e i sali minerali. In una dieta dimagrante bilanciata non può mancare l'apporto delle proteine magre che ci derivano dal consumo della carne bianca e del pesce. Anche la cottura ha la sua importanza: in particolare cuciniamo gli alimenti nel modo più semplice possibile: al forno ai ferri o al vapore.
Un altro segreto è di non saltare mai i pasti, ma di diminuirne le porzioni. Per aiutarci a farlo utilizziamo piatti più piccoli, ad esempio quelli per la frutta. La dieta che segue prevede una restrizione calorica, ma ne può valere la pena se pensiamo che così facendo potremo goderci una bella fetta di pastiera napoletana o d'altra specialità culinaria di questo periodo senza cadere preda dei sensi di colpa.

Dieta prima di Pasqua: il menù dei 3 giorni
E' molto importante seguire una dieta a base di frutta e verdura per disintossicare l'organismo per dimagrire prima di Pasqua. Anche una corretta idratazione è importante: via libera quindi a centrifugati e tisane in quanto stimolano la diuresi.
Vi sono alcuni consigli dietetici di carattere generale che possono esserci utili. Ad esempio è bene iniziare i pasti con un piatto di insalata mista con verdure e ortaggi a scelta. Da evitare gli alcolici e gli zuccheri in eccesso, in particolare anche quelli contenuti nei prodotti confezionati, ad esempio nei dolci di produzione industriale. Per arricchire il sapore dei nostri piatti possiamo usare le spezie al posto del sale, via libera quindi al peperoncino, curry, curcuma. Come condimento utilizzate l'olio extravergine d’oliva, ne basta un cucchiaio al giorno.
A cena è meglio optare per gli alimenti proteici ed evitare i carboidrati, in questo senso un secondo a base di pesce o carne è l'ideale, ad esempio carne bianca quindi pollo o tacchino o pesce azzurro quindi alici, sgombro.
Inoltre gustiamo i piatti assaporandoli lentamente evitando ogni distrazione (spegniamo la televisione, silenziamo i cellulari) altrimenti rischiamo di mangiare di più senza neanche accorgercene.
Il primo giorno a colazione mangiamo uno yogurt e un kiwi, con un the senza zucchero oppure se lo preferiamo un caffè, un frutto di stagione e quattro biscotti integrali
A pranzo pasta integrale con asparagi (80 grammi) e un secondo a base di pesce a scelta e un’insalata mista. A cena un uovo sodo con delle verdure oppure due uova con cipolla e pomodoro e 50 grammi di pane integrale.
Spuntino e merenda: un centrifugato di verdure fresche oppure un toast al prosciutto crudo con pane di segale
Per la colazione del secondo giorno un bicchiere di latte parzialmente scremato, oppure uno yogurt magro, un frutto di stagione e 4 biscotti integrali.
A pranzo riso integrale con pomodoro e parmigiano, fesa di tacchino accompagnata da un’insalata di pomodori e cetrioli oppure una scatoletta di tonno magro con una insalata mista.
Cena: due salsicce con patate e insalata di carote
Spuntino e merenda: una macedonia di frutta con yogurt bianco
Il terzo giorno a colazione un tè verde e tre gallette di riso con un velo di marmellata.
Spuntino: uno yogurt magro.
A pranzo prepariamo un’insalata con pomodori e gamberetti, oppure caprese con pomodoro e mozzarella.
Merenda: un frutto a scelta
A cena un petto di pollo ai ferri accompagnato da verdure a scelta.
Con gli accorgimenti di questa dieta prima di Pasqua non dovrete temere li verdetto della bilancia dopo Pasqua.


© Riproduzione riservata