Benessere Detox

Dieta Cram per sgonfiare la pancia in 3 giorni con 4 alimenti

La dieta cram è l'acronimo dei 4 alimenti permessi: cereali (cereal) riso (rice) mele (apple) e latte (milk). Ha una durata all'incirca di 3 giorni

Dieta Cram per sgonfiare la pancia in 3 giorni con 4 alimenti

La dieta cram è indicata soprattutto se vogliamo dimagrire qualche chilo di troppo accumulato dopo le festività e anche per chi si voglia rimettere in forma in vista dell'estate. Rientra nell'ambito delle diete lampo o dell'ultimo minuto. In particolare con questa dieta seguiamo un breve percorso detox per sgonfiare la pancia e purificare l'organismo. Si tratta di un regime dietetico che non può seguirsi a lungo perché può portare a delle carenze alimentari, per cui prima di iniziarla è indispensabile avere il via libera da parte del vostro medico.

Dieta Cram: cos'è e come funziona
La dieta cram è l'acronimo dei 4 alimenti permessi: cereali (cereal) riso (rice) mele (apple) e latte (milk). Ha una durata all'incirca di 3 giorni. La si può seguire comunque due o tre volte al mese. In questi tre giorni si prevede un menù alimentare specifico di 4 alimenti: latte, cereali, mela e riso. Il latte è fondamentale perché ci assicura un adeguato rifornimento di proteine, la mela è ricca di vitamine e sali minerali, il riso e i cereali invece ci apportano fibre e carboidrati fondamentali per il benessere dell'organismo. In sostanza a parte le proteine contenute nel latte in questo regime dietetico sono escluse del tutto le proteine. Questi alimenti in particolare favoriscono il transito e la regolarità intestinali, per cui sono utili in caso di pancia gonfia o per chi soffre di stipsi. Un'altra caratteristica di questa dieta è che il pranzo e la cena sono composti da un solo alimento.

Dieta cram: il menù dei tre giorni
In questi 3 giorni possiamo quindi alimentarci solo con gli alimenti sopracitati. La giornata inizia con una colazione a base di succo di mela e un bicchiere di latte preferibilmente scremato. Volendo possiamo aggiungere due fette biscottate purché siano integrali. A pranzo invece del riso integrale con zenzero e una goccia di limone e dell'olio a crudo per insaporire il piatto. A cena invece della pasta integrale condita con olio con l'aggiunta di una fogliolina di basilico. Tra un pasto e l'altro per mantenere attivo il metabolismo possiamo fare uno spuntino a base di mela da mangiare anche cotta oppure un bicchiere di latte scremato. Inoltre bisogna bere almeno 2 litri di acqua al giorno per mantenere idratato l'organismo e eliminare le tossine in eccesso. A completare la dieta vi è la pratica dell'attività fisica che possiamo gestire in piena libertà facendo qualche esercizio in casa oppure anche solo passeggiando all'aperto.

Dieta Cram: controindicazioni
La dieta cram non è esente da controindicazioni in quanto prevede l'esclusione di troppi alimenti e quindi non può considerarsi un regime dietetico equilibrato. Trattandosi di una dieta molto restrittiva, è molto probabile che ci faccia venire fame e quindi potrebbe essere interrotta anzitempo. Inoltre anche se dura solo 3 giorni non è facile da seguire perché è monotona in quanto prevede da preparare sempre gli stessi alimenti. In particolare riguardo ai punti critici, gli esperti sottolineano che con diete di questo tipo è vero che si può raggiungere un dimagrimento rapido, ma quel che si perde sono soprattutto liquidi, per cui quando si riprende a mangiare normalmente si riprendono anche i chili persi. Insomma possiamo provarla anche per curiosità e se abbiamo da perdere solo qualche chilo, ma se vogliamo intraprendere un percorso dimagrante efficace dobbiamo rivolgerci a un nutrizionista che saprà consigliarci la dieta migliore più adatta al nostro caso.


© Riproduzione riservata