Benessere Dieta

Dimagrire con la dieta giapponese: 4 chili in sette giorni

Grazie alla Dieta Giapponese torneremo tonici nel giro di soli 7 giorni. E non solo. Il nostro organismo ne uscirà del tutto depurato.

Dieta giapponese: come mangiare sano e dimagrire

Avete mai sentito parlare della dieta giapponese per perdere peso? La Dieta Giapponese è un regime alimentare ipocalorico che poggia tutto su elementi sani e naturali che vi permetterà di perdere 4 chili in soli sette giorni.
Sono stati condotti molti studi su questo dieta e sui suoi benefici per l’organismo. Alimenti freschi, piccole porzioni, bevande vegetali, riso, pesce. Sono tutte cose semplici e deliziose che possono aiutarvi a perdere qualche chilo. Ma anche ricchi di sapore. La dieta giapponese è a base di riso, verdure e pesce. Oltre ad ispirarvi alla loro gastronomia, potrete adottare le loro abitudini di vita: meditare, camminare e godervi le piccole cose.
Con la dieta giapponese mangiando in maniera sana saremo in grado di perdere 4 kg nel giro di una settimana. La media è questa; e come detto, senza rinunciare al gusto. Tale dieta poi non risulta essere affatto faticosa e ci alleggerirà fino a farci sentire meglio. Ventre piatto e peso in eccesso saranno presto un ricordo. Infatti la Dieta Giapponese ci depurerà al meglio, dando grossi benefici al nostro organismo ed ottimizzando i processi digestivi. Fra i consigli che vengono forniti nella Dieta Giapponese c’è quello di consumare il cibo masticando piano, sia per rendere ogni boccone ben digeribile che per consentirci di assaporare meglio quel che stiamo mangiando. Poi al termine del pasto serale si consiglia anche l’assunzione di una bella tazza di thè verde, che aiuta a bruciare i grassi. Tale bevanda va bene anche per aprire ogni giornata a colazione e serve pure ad idratare l’organismo ed a sollecitare come si deve il metabolismo.

Dieta Giapponese, i consigli guida da seguire
La colazione è fondamentale, come in ogni altro tipo di dieta esistente. E lo stesso vale anche per gli altri quattro pasti del giorno, che vanno sempre seguiti in maniera rigorosa e senza mai saltarli. Si tratta di spuntino di metà mattinata, pranzo, merenda e cena, da distanziare al massimo di 4 ore gli uni dagli altri. Cos’altro bisogna sapere su questa dieta?
Non sono ammessi i latticini, che del resto in Giappone sono poco conosciuti. Vanno sostituiti con soia, miglio e tofu, che pure forniscono proteine e calcio. Infine come frutta vanno bene mele, cachi, kiwi ed agrumi quali arance e mandarini. Integrate al tutto l’assunzione di almeno 2 litri di acqua al giorno e ricordate che questa dieta è povera di carboidrati. Quindi non portatela avanti per troppo tempo: 5-7 giorni al massimo è il lasso di tempo ideale. C’è poi uno studio da parte della Columbia University che annovera questa dieta in particolare in prima fila come arma utile per abbassare il rischio di contrarre il tumore. Soprattutto quello alla prostrata. Merito della quasi totale assenza di grassi e della contemporanea presenza di sostanze nutrienti.

Esempio di dieta giapponese per perdere peso
Di seguito vi diamo un esempio della dieta che potreste seguire per un giorno. La cucina giapponese offre molte possibilità, non è complicata da preparare ed è veramente saporita.
Ricordate che è essenziale che tutti gli alimenti siano freschi, che dovete giocare con i colori nel momento in cui impiattate e che dovete cercare di mangiare lentamente, assaporando tutti gli ingredienti.
L’ideale sarebbe seguire la dieta che vi presentiamo almeno per dieci giorni al mese. È un modo per mangiare sano e perdere peso in modo graduale fino a 4 chili in sette giorni:
Colazione: Zuppa di miso, Un mandarino.
Una tazza di brodo di miso: non preoccupatevi, potete trovare ingredienti di questo tipo nei negozi specializzati. Si tratta di una zuppa che solitamente si consuma a colazione, apporta energia e contiene pochi grassi. Si prepara con brodo dashi (brodo di pesce), tofu, alghe, miso (una pasta di soia aromatizzata) e un cipollotto.
Una tazza di tè verde:
Pranzo: Sushi pesce, Una ciotola di sushi (pesce crudo con riso), accompagnato da salsa di soia. Una tazza di noodles ai funghi. Una mela. Una tazza di tè verde.
Cena: Infuso. Sashimi assortito (è un piatto con diversi tipi di pesce tagliati a fettine sottili), accompagnato da salsa di soia e salsa wasabi (attenzione con la salsa wasab, è molto piccante). Una ciotola di riso integrale. Un’arancia. Una tazza di tè verde.
Ricordate di seguire anche le abitudini dei giapponesi: meditano molto, di solito si spostano a piedi o in bicicletta, apprezzano ogni momento e si godono le cose semplici della vita.
Chiedete consiglio prima ad un dietologo o ad un nutrizionista e cercate di trovare anche un pò di tempo per fare della sana attività fisica, anche leggera, come una camminata a passo svelto ogni 3-4 giorni a settimana per mezzora. Infine se siete in dolce attesa oppure affetti da patologie varie non procedete oltre.


© Riproduzione riservata