Benessere Dieta e Sport

Fare attività fisica a stomaco vuoto fa dimagrire più in fretta?

Quella di allenarsi a digiuno è una pratica molto diffusa nell’ambiente sportivo. C’è chi afferma che sia la migliore modalità per bruciare più grassi e chi, invece, ne prende ampiamente le distanze.

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-01-2022/fare-attivita-fisica-a-stomaco-vuoto-fa-dimagrire-piu-in-fretta-500.jpg Fare attività fisica a stomaco vuoto fa dimagrire più in fretta?

Non ci sono studi scientifici che dimostrino il fatto che a stomaco vuoto un allenamento funziona di più.
L’allenamento a stomaco vuoto sta diventando sempre più di tendenza, ma è veramente così efficace per perdere peso?
Quella di allenarsi a digiuno è una pratica molto diffusa nell’ambiente sportivo. C’è chi afferma che sia la migliore modalità per bruciare più grassi e chi, invece, ne prende ampiamente le distanze.

Fare attività fisica a stomaco vuoto aiuta? Ci sono persone che fanno attività fisica a stomaco vuoto perchè convinti di bruciare più grassi, ma sarà davvero così? L’allenamento a stomaco vuoto è dunque fonte di vantaggi e di svantaggi. Scopriamoli insieme, la risposta degli esperti
Forse ve lo sarete chiesti moltissime volte: fare attività fisica a stomaco vuoto aiuta a perdere peso? Molte persone partono dal fatto che bruciare grassi significa eliminare ciò che si è mangiato dall’organismo e per fare questo bisogna muoversi, fare sport o semplicemente qualche attività come camminare, correre o fare qualche esercizio da casa. Molte persone, dunque, pensano che se non mangiano e affrontano una sezione di allenamento possono perdere molto più peso. Allenarsi a digiuno comporta una serie di indubbi vantaggi in termini di ossidazione lipidica, derivanti dalle implicazioni metaboliche dell'ipoglicemia mattutina. Non a caso questa tecnica di allenamento viene oggi ampiamente sfruttata per promuovere il dimagrimento inteso come perdita di massa grassa a favore di quella magra.
Fare attività fisica a stomaco vuoto fa dimagrire più in fretta? La risposta degli esperti
In realtà non è proprio così. Non è una convinzione del tutto sbagliata, ci sono tanti esempi visti anche in tv di persone che al mattino, appena svegli, si mettono una felpa e vanno fuori a correre senza passare dalla cucina. Tuttavia, le informazioni sono frammentate. Gli esperti hanno stabilito una condizione vera per tutti e vediamo qui di seguito di che cosa si tratta nello specifico.
Quando vedete qualcuno nei film o conoscete qualcuno di persona che appena si alza dal letto esce e si fa la sua corsetta mattutina, dovete sapere che si tratta di una persona già allenata e preparata. In questo caso non avrà problemi a correre a stomaco vuoto. In tutti gli altri casi è fortemente sconsigliato.
Infatti, una persona che non è allenata, non è preparata, non è abituata a fare esercizio fisico costante non può permettersi di fare attività fisica a stomaco vuoto. La mattina, anche se non si ha fame, bisogna sempre mangiare qualcosa di nutriente. Anche prima di un allenamento. È fondamentale per mandare al cervello gli zuccheri di cui ha bisogno, per attivarlo nel modo giusto per affrontare la giornata e per non avere spiacevoli inconvenienti dopo gli sforzi fisici.

Quando allenarsi a digiuno? 
Puoi allenarti al mattino senza mangiare se stai seguendo un’attività di tipo aerobico di intensità media o bassa. Ad esempio tra le attività in questione rientra quella di camminare al mattino prima di colazione oppure fare jogging a ritmo basso e sostenuto.
Per permettere al corpo di abituarsi è necessario procedere gradualmente. Puoi iniziare con 20 minuti di attività al termine della quale è consigliata l’assunzione di una colazione ricca di fibre e nutrienti.
Puoi allenarti saltando la colazione se segui uno specifico programma di allenamento che prevede l’inserimento di esercizi (di media o bassa intensità) da fare a digiuno per permettere all’organismo di ottimizzare il consumo delle scorte lipidiche.

In ogni caso però è opportuno farsi seguire da un team specializzato e procedere con cautela.
Non ci sono studi scientifici che dimostrino il fatto che a stomaco vuoto un allenamento funziona di più. Inoltre, non bisogna mai fare di testa propria. Se si ha intenzione di perdere qualche chilo è bene consultare il proprio medico e un nutrizionista in modo da accertare lo stato di salute complessivo e muoversi di conseguenza, senza rischi, ma soltanto con dei benefici.
 


© Riproduzione riservata