Cultura Libro

Libri, La Correttrice, di Emanuela Fontana

Un ritratto profondamente umano dello scrittore più idealizzato di tutti i tempi

https://www.ragusanews.com/immagini_articoli/04-06-2023/libri-la-correttrice-di-emanuela-fontana-500.jpg Libri, La Correttrice, di Emanuela Fontana


 La Correttrice di Emanuela Fontana è una storia nascosta tra le pieghe della Storia. 

La Correttrice di Emanuela Fontana racconta la storia di Emilia, fiorentina che lavora come bambinaia e come bibliotecaria al celebre Gabinetto Viessieux.
Siamo a Firenze, è il 1838 e la città è un crocevia di artisti, letterati e figure di rilievo. Tra esse anche Massimo d'Azeglio che, insieme alla moglie, propone ad Emilia di seguirli a Milano. La donna infatti ha una certa cultura e parla un fiorentino purissimo. 

Sarà proprio questa sua caratteristica a farne La correttrice di Alessandro Manzoni.  

“Dopo le consulenze dei professori Cioni e Nicolini” scrive Manzoni, “ebbi la fortuna di trovare un’altra colta persona, che ebbe la santa pazienza di rivedere con me il lavoro, da cima a fondo, passo a passo, appuntando vocaboli e modi di dire e suggerendo quelli a proposito.”


https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1673517429-3-giap.png

Emilia dunque si trasferisce a Milano.
D'Azeglio è al secondo matrimonio, la prima moglie Giulietta infatti è mancata al suo affetto e a quello del padre, Alessandro Manzoni.
Ed è così, grazie ai rapporti stretti tra Manzoni e D'Azeglio, che Emilia entra in casa di Don Lisander. 
Emilia rimane colpita dalla timidezza e dall'ironia dello scrittore, già amato dal suo pubblico. I Promessi Sposi infatti sono stati un grande successo, ma Manzoni non è soddisfatto e vuole farne una revisione.  

La correttrice di Emanuela Fontana racconta proprio questo incontro: dal desiderio di Manzoni di realizzare una nuova edizione del suo capolavoro che fosse accessibile a tutti nella lingua. Per farlo si avvicina al dialetto fiorentino, quel tanto famoso "sciacquare i panni in Arno". E con la stessa ironia che lo contraddistingue, nasce la collaborazione con Emilia che ha sempre osservazioni argute.  

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1706632862-3-bruno.png

E' così che l'edizione definitiva dei Promessi Sposi, quella che ancora oggi si studia, viene rivista insieme da Alessandro Manzoni ed Emilia, non senza le gelosie della seconda moglie Teresa. 

La correttrice di Emanuela Fontana è una minuziosa ricostruzione di tutto ciò che ruotò intorno al primo romanzo italiano. 

Una ricostruzione appassionata che prende le mosse dalla corrispondenza tra Manzoni e Luti e da uno studio critico delle diverse edizioni dei Promessi sposi.

La Correttrice di Emanuela Fontana diventa così un personaggio letterario e trova finalmente il posto che le spetta nella letteratura...e nella storia dell'editoria. 

Recensione di Libraio

Emanuela Fontana
Emanuela Fontana è nata a Milano ma vive da molti anni a Roma. È insegnante, giornalista e guida escursionistica, ed è stata finalista alla XXI edizione del premio Calvino. Il suo esordio, pubblicato da Mondadori nel 2021, è Il respiro degli angeli. Vita fragile e libera di Antonio Vivaldi, il primo romanzo che ricostruisce la vita del geniale compositore delle Quattro stagioni.


© Riproduzione riservata