Cronaca Ragusa

Ragusa, hanno rubato i televisori a una morta

Senza pietà

Ragusa - Sicuramente un furto di cattivo gusto e senza scrupoli quello che hanno perpetrato tre giovani ragusani insieme alla madre di uno di loro. Hanno fatto visita ai parenti di un’anziana vicina di casa appena deceduta, durante la camera ardente, ed hanno preso di mira i suoi televisori. Così, dopo i funerali della signora, l’occasione è stata troppo ghiotta. Hanno aspettato di agire al buio, martedì sera, due di loro (un 18enne ragusano ed un 17enne egiziano) si sono introdotti nell’abitazione forzando una finestra sul retro, mentre il terzo, 32enne ragusano ben noto ai Carabinieri, faceva da palo all’angolo della strada per verificare che in quel momento non passasse nessuno.

Dopodichè, presi i televisori, li hanno momentaneamente tenuti a casa del 32enne in attesa che la madre passasse da lì a caricarli in macchina e portarli via. È stato solo due giorni dopo, quando i nipoti della signora si sono recati in quell’abitazione per sistemare qualcosa che si sono accorti del furto e lo hanno denunciato presso la stazione Carabinieri di Ragusa Ibla. Le indagini sono partite immediatamente dalla visione delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, che hanno ripreso tutte le fasi del furto, dall’ingresso nell’abitazione al trasporto dei due apparati televisivi.

Ed è proprio a casa della donna, 51 enne ragusana, madre di uno dei ladruncoli, che i militari della Stazione di Ragusa Ibla ieri hanno recuperato gli elettrodomestici. Il maltolto è stato restituito ai nipoti della signora defunta, ancora scossi per la recente perdita della zia, ed i quattro sono stati denunciati per il furto in abitazione in concorso.