Benessere Bruciagrassi naturale

Dieta della curcuma e dello yogurt : come dimagrire in fretta

La dieta basata sulla bevanda ottenuta con lo yogurt al limone e alla curcuma dura circa 2 settimane

Dieta della curcuma e dello yogurt : come dimagrire in fretta

Con la curcuma è possibile contrastare il gonfiore addominale, ridurre l'assorbimento degli zuccheri ed ha un effetto drenante. Questa particolare spezia è ancora più efficace per dimagrire se usata a crudo nei vari alimenti, ottima abbinata allo yogurt.

Seguendo uno stile di vita sano, che preveda una corretta alimentazione e la giusta dose di attività fisica, la curcuma può essere usata per dimagrire e per aiutare il corpo a mantenersi in forma. Non andrà assunta in dosi maggiori di due cucchiaini al giorno e che questo regime alimentare ipocalorico andrà in ogni caso discusso col proprio medico curante.

Perché la Curcuma fa dimagrire? La curcuma per i chili di troppo
La curcuma fa dimagrire perché aiuta il senso di sazietà (limitando i picchi glicemici), facilita la digestione, favorisce il drenaggio dei liquidi ed è uno bruciagrassi naturale. Tra i prodotti naturali migliori per perdere peso la curcuma è sicuramente uno dei più apprezzati per le sue incredibili proprietà. La sua assunzione quotidiana, infatti, permette al suo incredibile principio attivo, la curcumina, di regolare l’ormone denominato leptina il cui compito nell’organismo è quello di regolare lo stimolo nervoso alla fame. Tra i rimedi naturali per perdere peso, la curcuma può favorire la pancia piatta, agendo a livello delle cellule adipose. Ma, le proprietà dimagranti della curcuma non si fermano qui: aiuta il senso di sazietà, tenendo a bada i picchi glicemici, e favorisce il drenaggio dei liquidi. Grazie a tutte queste caratteristiche, la curcuma risulta essere un potente alleato per ritrovare la forma fisica.

Ma come usare la curcuma per dimagrire in fretta? In realtà questa spezia può accompagnare un gran numero di piatti in cucina, anche se il suo utilizzo non è di uso comune nella nostre ricette. Non fa parte delle spezie solitamente presenti in dispensa, ma è possibile imparare a usarla per sfruttare il suo gusto e i suoi effetti positivi sull'organismo.

Come utilizzare la curcuma in cucina? Curcuma e yogurt un abbinamento per dimagrire in fretta. La curcuma può essere utilizzata per preparare tisane, aggiungendo il miele, una fetta di limone e del pepe nero. In Asia è poi particolarmente diffuso il golden milk, una bevanda realizzata con acqua, latte vegetale (ad esempio di mandorla) a cui vengono aggiunti la curcuma in polvere, un cucchiaino di miele e, a piacere, anche un pizzico di pepe nero. Può essere consumato caldo, a colazione, per iniziare la giornata con una marcia in più. Ma la curcuma è ottima anche nelle zuppe vegetali, nel risotto, nella pasta o come ingrediente speciale nelle verdure ripiene con riso, quinoa o cereali. Le patate speziate alla curcuma possono essere un contorno diverso e originale. Questa particolare spezia è ancora più efficace per dimagrire se usata a crudo nei vari alimenti. Via libera quindi a yogurt, frullati e succhi di frutta homemade in cui mixare un cucchiaino di curcuma.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719568-3-triumph.gif

Come preparare lo yogurt e curcuma per perdere peso?
Questa dieta basata sulla bevanda ottenuta con lo yogurt al limone e alla curcuma dura circa 2 settimane. Dopo aver provato 1 o 2 giorni, non pensare che non funzioni e per favore non andare. Prepara questa ricetta con yogurt e limone e il grasso addominale scompare. Inoltre, perderai peso velocemente. L'aspetto del tuo corpo sarà più sano.

Ricetta allo yogurt con limone e curcuma per dimagrire
Ingredienti:
Mezzo bicchiere di succo di limone
1 cucchiaino di pepe (anche zenzero e curcuma)
3 cucchiai di yogurt grasso.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

Preparazione di yogurt al e curcuma per perdere peso
Mescolare bene gli ingredienti sopra citati (succo di limone, yogurt e peperoni) in una ciotola appropriata. Assicurati che abbia una buona consistenza. Consuma questa miscela mezz'ora prima di coricarti. Dopo averlo consumato, non dovresti assolutamente mangiare nient'altro. Mantieni questa dieta per almeno 2 settimane. Alla fine di due settimane, vedrai il cambiamento.

Dieta della curcuma per dimagrire in fretta. Grazie alla curcuma, inoltre, i livelli di serotonina e dopamina si stabilizzano, evitando pericolose incursioni in frigorifero quando si è sotto stress e si vorrebbe mangiare solo per calmare l'ansia, e si protegge il tubo digerente oltre ad evitare la fermentazione dei cibi nell'intestino. In questo modo è quindi possibile contrastare il gonfiore addominale e ridurre l'assorbimento degli zuccheri, i primi responsabili della tanto odiata pelle a buccia d’arancia. Tutti coloro che desiderano perdere peso e vogliono inserire nel loro schema alimentare giornaliero questo alimento, potranno seguire la dieta della curcuma e scoprire come dimagrire in fretta facilmente e senza grandi rinunce. In questa tabella possiamo vedere un piano d'azione creato da un nutrizionista in modo dettagliato per i vari giorni della settimana.

Scopriamo uno schema tipo di questa dieta per iniziare da subito a godere di tutti i suoi benefici.

Colazione:
A colazione la dieta della curcuma prevede due varianti che accontenteranno tutti i gusti. E’ infatti possibile bere 100/150 ml di latte scremato con orzo accompagnato da un kiwi e 4 mandorle oppure scegliere di bere una tazza di tè verde non zuccherato con 4 biscotti integrali ed un succo d'arancia.

Pranzo:
A pranzo la dieta della curcuma ci dà la possibilità di mangiare 70 grammi di spaghetti conditi con salsa di pomodoro oppure 100 grammi di lenticchie in zuppa. In entrambe le opzioni sarà necessario aggiungere un cucchiaino di curcuma da mescolare bene al piatto. In alternativa a questi due primi piatti è possibile preparare dei cavolfiori con curcuma lessando un paio a cui aggiungeremo curcuma, pepe, un pizzico di sale, del pangrattato e due cucchiai di formaggio grattugiato. A questo punto otteniamo delle crocchette da cucinare con olio per un secondo piatto di verdure rapido e gustoso.

Cena:
La sera è possibile scegliere tra due uova sode, una vellutata di fagioli con spinaci oppure del pesce. Il consiglio per questa ultima variante è quello di optare per il pesce azzurro (circa 100 grammi) da accompagnare con 50 grammi di patate lesse oppure con verdure bollite o cotte al forno. Nel dopo cena l'ideale è gustare una tisana calda con radice di curcuma.

Spuntini:
Per gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio la dieta della curcuma prevede un frutto (mela, pera oppure 3 noci), un frullato all’ananas arricchito con un pizzico di curcuma, uno yogurt magro alla frutta oppure un pacchetto di crackers, possibilmente alla soia.

Le proprietà della curcuma: scopriamole insieme
La curcuma viene estratta da una pianta erbacea, la Curcuma longa L., che viene coltivata soprattutto nell’Asia meridionale e in altre regioni tropicali. L’India è il suo più grande produttore, oltre che consumatore: è infatti conosciuta anche con il nome di zafferano delle Indie. Viene venduta pura in polvere, essiccata o fresca (il rizoma) ed è anche il principale ingrediente del curry. Oggi viene utilizzata non solo per insaporire i cibi, ma anche come colorante, integratore alimentare e nell’ambito della cosmetica. I diversi effetti benefici della curcuma sono dovuti in gran parte al suo principio attivo, la curcumina. Utilizzata da secoli nella medicina tradizionale orientale, può vantare proprietà antinfiammatorie, antivirali, antimicrobici, analgesici e antiossidanti, oltre che dimagranti. Risulta utile anche contro obesità, diabete e sindrome metabolica. Possiede inoltre proprietà depurative per il fegato e alcune ricerche cliniche ne hanno persino sottolineato gli effetti antitumorali.

Quando evitare di assumere la curcuma? Non è sempre raccomandato usare la curcuma per dimagrire, soprattutto se sono presenti patologie o condizioni particolari di salute. Questa spezia infatti è controindicata in caso di problemi alle vie biliari o di calcoli. Se si assumono dei farmaci, oppure in caso di gravidanza e allattamento, meglio chiedere consiglio al medico.


© Riproduzione riservata