Attualità Rifiuti

Selvaggia, c’è un VIDEO per te

Il degrado filmato dai siciliani, affidato alle denunce della Lucarelli

Selvaggia Lucarelli a Custonaci, nel trapanese, durante il suo recente soggiorno in Sicilia

 Ragusa – “E’ una boutade divertente e prendo come tale" la proposta dallo scrittore Ottavio Cappellani, di candidare Selvaggia Lucarelli alla presidenza della Regione siciliana dopo il clamore social raccolto dalle sue video-denunce sulle magagne dell'Isola. "Quello che è accaduto è la dimostrazione che la politica si fa anche e soprattutto fuori dai palazzi, perfino in vacanza - dice la giornalista, rientrata a Milano - non si smette mai di essere cittadini e non si deve dimenticare mai il concetto di partecipazione. Mi auguro di aver generato un’onda lunga e che i veri “influencer” ora si rivelino i cittadini siciliani. Una denuncia è una goccia, migliaia, milioni di denunce fanno rumore. Più di un sacchetto lanciato da un finestrino".

Lo ripetiamo sempre, ai lettori e non di Ragusanews, di inviarci foto e video che segnalino disagi e inadempienze delle amministrazioni locali. Fatto sta che l'onda lunga è partita e sono tanti i filmati postati in Rete dai siciliani taggando la Lucarelli, visto che con i loro pochi follower non godono di altrettanta risonanza. Immagini che documentano, in particolare, la scandalosa situazione dei rifiuti. Ne raccogliamo alcuni dei tanti diffusi solo nella giornata di ieri, da varie parti della Sicilia. Il primo, spiritoso, viene dalla Ragusa-Modica: un automobilista veste i panni di un extraterrestre, inquadrando la solita discarica a cielo aperto.

Il secondo arriva da Siracusa: “Selvaggia, qui continuano a far finta di nulla... è già tornato tutto normale come sempre!" scrive l'utente filmando buste, sacchi e i mobili abbandonati sul ciglio di Strada Spinagallo, che cinge l’Ippodromo del Mediterraneo. Il terzo è stato girato nel parcheggio comunale di Agrigento, dove oltre alla spazzatura abbandonata ci sono anche importanti perdite d’acqua, altra “croce” della nostra Isola. In quello incorporato, infine, Messina. L’unione online fa la forza, noi facciamo la nostra parte: aspettiamo i vostri contributi all’indirizzo mail info@ragusanews.com


© Riproduzione riservata