Appuntamenti Modica

Modica, in scena I Pagliacci al Teatro Garibaldi

20 gennaio

Modica - Una delle opere veriste più rappresentative in una messa in scena assolutamente magnifica che ha richiamato prenotazioni persino dal Giappone e richieste da Oltreoceano. Sabato 20 gennaio, alle ore 21.00, il Teatro Garibaldi di Modica vivrà uno dei momenti di massimo prestigio con l’eccezionale rappresentazione di “Pagliacci”, la famosissima opera in due atti di Ruggero Leoncavallo. Un appuntamento di altissima valenza artistica con interpreti di straordinario talento, per una serata attesa da tutti che ha destato l’interesse di un pubblico internazionale.

Un successo tra i successi per la stagione di musica, diretta dal maestro Giovanni Cultrera, sovrintendente Tonino Cannata, che si appresta ad accogliere una messa in scena magistrale, diretta dal grande e molto atteso regista Lino Privitera dal curriculum internazionale, in coproduzione tra Yap e Fondazione Teatro Garibaldi Modica. Sul palco gli interpreti Daniela Schillaci, nel ruolo di Nedda, Marcello Giordani nelle vesti di Canio, Carmelo Corrado Caruso che interpreta Tonio, Giovanni Guagliardo nel ruolo di Silvio.

Ed ancora, Riccardo Palazzo che interpreta Beppe, Matteo Siculo che è il primo contadino e Giovanni Accardi che è il secondo contadino. La musica è affidata all’Orchestra Filarmonica Teatro Garibaldi di Modica, primo violino Giovanni Cucuccio, sapientemente diretta e curata dalla bacchetta sicura del maestro Gaetano Costa, il Coro Yap, diretto da Rosy Messina, e i ballerini Arianna Bagnato, Simona Cali?, Melissa Strano, Kristi Ismailaj, Hakik Xhani e Vincenzo Tallarico. Le scene, costumi, luci e coreografia sono dello stesso regista Privitera, Paola Avallato è invece la scenografa. Protagonisti assoluti saranno tre artisti di fama mondiale.

Il soprano Daniela Schillaci ha all’attivo un considerevole numero di concerti nei più prestigiosi teatri al mondo, tra i paesi che l’hanno ospitata anche la Corea, il Giappone, l’America e tutta l’Europa,  e in Italia, come la Fenice di Venezia, il Teatro Bellini di Catania, l’Opera di Roma, il Comunale di Firenze e il Verdi di Trieste, ed una carriera costellata da tantissimi ruoli sulla scena e da collaborazioni di rilievo. Il tenore Marcello Giordani ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano come Rodolfo in La Bohème nel 1988 e al Metropolitan di New York come Nemorino in “L'elisir d'Amor” nel 1993. Dal suo debutto nel 1986, Giordani è emerso come uno dei più prominenti e ricercati cantanti d'opera, ed è stato acclamato dalla critica internazionale come “forse il più grande tenore della sua generazione”.

Apparso sulla scena di tutti i principali teatri d’opera del mondo, ha cantato con i più rinomati direttori d’orchestra. La sua eccezionale versatilità gli ha permesso di coprire un vasto repertorio che va dal bel-canto di Bellini, Donizetti e Rossini, ed il lirismo del repertorio operistico francese, alle opere di Puccini e Verdi. Il baritono Carmelo Corrado Caruso, vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ha un’intensa carriera che lo ha visto protagonista nei più importanti teatri italiani, come il Teatro La Scala di Milano, la Fenice, il San Carlo, il Regio di Torino e di Parma, il Comunale di Bologna e di Firenze, il Bellini di Catania, il Massimo di Palermo, il Carlo Felice, l’Opera di Roma e tanti altri e all’estero, tra cui la Royal Opera House Covent Garden di Londra, avendo oltre 45 titoli in repertorio.

Accanto a loro, i bravissimi Giovanni Guagliardo, Riccardo Palazzo,
Matteo Siculo e Giovanni Accardi.
“Una serata eccezionale per la nostra città e il nostro teatro – commentano il direttore artistico Cultrera e il sovrintendente Cannata – che ha riscosso da subito un grandissimo interesse da parte del pubblico, persino proveniente dal lontano Giappone a cui Modica e il Teatro Garibaldi offrirà emozioni uniche, grazie ad una messa in scena indimenticabile”.
Ultimissimi posti disponibili. I biglietti possono essere acquistati al botteghino o online su www.ciaotickets.com/evento/pagliacci-0. Per maggiori info è possibile visitare il sito del teatro www.fondazioneteatrogaribaldi.it/.