Benessere Dieta dei cinque giorni

La dieta del naturopata per ritornare in forma

Appena svegli, prima di fare colazione appena svegli, bevete un bicchiere d'acqua con il succo di un limone

Avete deciso che è il momento di seguire una dieta per ritornare in forma? Allora è ora di tornare a condurre un’alimentazione più equilibrata e rimettersi in forma con la dieta del naturopata. Questa dieta ti permette di depurarti e di perdere fino a 4 kg. Tantissime volte mangiamo solo perché è l’ora di un pasto, oppure perché siamo con amici o parenti, ancor peggio per colmare dei ”vuoti di tempo” o ”vuoti affettivi”

Per non sentirci affaticati, è bene quindi rimettersi in forma ed alleggerirsi da calorie e dai grassi accumulati dopo gli eccessi.

La dieta del naturopata non deve durare più di cinque giorni. Da seguire solo dopo aver consultato il vostro medico di fiducia.

Il web è invaso da metodi e diete dimagranti, si trova di tutto. Dalle “pillole miracolose” al digiuno temporaneo alle fantomatiche diete delle star che promettono miracoli, ai super programmi di palestra, agli “integratori” che promettono di farti diventare la nuova icona sexy.

Come seguire la dieta del naturopata:

Appena svegli, prima di fare colazione appena svegli, bevete un bicchiere d'acqua con il succo di un limone.

A colazione: scegliete di mangiare una banana o un avocado schiacciato con dell’avena, un uovo, caffé o the.

Un'ora dopo aver mangiato, bere due bicchieri d'acqua.

Colazione:

Per la buona riuscita della dieta del naturopata, è molto importante bere molta acqua ogni giorno (almeno due litri).

Pranzo :

A pranzo, puoi consumare delle verdure crude (preferibilmente sceglile biologiche), come lattuga, bietola, germogli di erba medica, o carote.

Se scegli di consumare delle verdure cotte, puoi variare tra cavolo, rucola, patata dolce, barbabietola. Includere aglio e cipolla è molto importante.

Il pranzo e la colazione non variano, sono sempre le stesse per tutta la durata della settimana.

Cena:

A cena, invece, oltre alle verdure puoi aggiungere un filetto di carne o di pesce a piacere cotto in padella. Almeno due sere, invece, consumare minestrone di verdure.

Suggerimenti: per condire i pasti, via libera a erbe e spezie: particolarmente indicate saranno il rosmarino, menta, finocchio, salvia, assenzio, lavanda, camomilla, Boldo, ginestra, eucalipto, fieno greco. 

Durante la dieta del naturopata dovete saper scegliere l’abbinamento di determinati cibi e la loro distribuzione durante l’arco della giornata.

Accanto ad una alimentazione consapevole, si consiglia una sinergia di integratori naturali, minerali, vitamine e nutrienti specifici, per sostenere e facilitare la persona nel processo di depurazione e dimagrimento; in questo modo si possono accelerare i risultati e anche evitare i problemi tipici del fai da te, come depressione, ansia, nervosismo, crolli fisici e psicologici legati a carenze nutrizionali legate alla dieta.

Quello che è molto importante sapere è che durante la dieta del naturopata, ( come in tutte le diete ) è quello di fare una regolare colazione e di non saltare assolutamente i pasti. Leggete attentamente e etichette dei ci bi che acquistate al supermercato, fruttivendolo o negozio sotto casa ed evitate il cibo spazzatura.

L’attività fisica è indispensabile per dimagrire perché rende la dieta più efficace ed in molti casi è l’unico modo per rendere possibile la perdita di peso.

Ovviamente durante un ciclo di dieta, bisogna ponderare l’attività fisica e bilanciare l’alimentazione con l’aggiusto apporto di calorie evitando di saltare i pasti. Con la giusta attenzione, seguendo la dieta del naturopata si possono perdere fino ai 4 kg.