Benessere Dieta di stagione

Dieta d'autunno: dimagrire con le bietole

Una dieta dimagrante e depurativa

Si tratta di una verdura tipica della stagione autunnale e invernale che si presta ad essere preparata secondo molto ricette. La dieta della bietola ha due caratteristiche essenziali: è dimagrante e depurativa. Detto ciò, va anche sottolineato che è un regime alimentare restrittivo che non può seguirsi per più di tre giorni, può però ripetersi per due cicli, poi va interrotta e può essere nuovamente seguita il mese successivo. Questo regime dimagrante fondamentalmente sfrutta l'apporto veramente modesto di questo ortaggio in termini di calorie: appena 15 ogni 100 grammi. Con questa dieta lampo è possibile perdere un chilo e mezzo in appena tre giorni.

Dieta della bietola: proprietà nutritive
Le bietole possono definirsi una verdura che accompagna l'alimentazione dell'uomo da tempo immemore. Benchè sia costituita per la maggior parte di acqua, è un ortaggio a foglia verde che contiene molti principi nutritivi importanti per il nostro organismo. In particolare le bietole sono ricche di betacarotene, folati, antiossidanti, vitamine, in particolare la C le vitamine del gruppo B e i minerali. La maggior parte dei nutrienti è contenuta nelle foglie esterne. E' vero che si tratta di una dieta restrittiva, tuttavia durando solo tre giorni non è difficile da seguire. Inoltre la dieta prevede che si accompagni ad alimenti in grado di saziarci.

Dieta della bietola: esempio di menù
Il modo più semplice di cucinarla è di aggiungerla ad una insalata mista e condirla con un filo di olio extra vergine di oliva. Oppure la si può anche grattugiare e condirla con del succo di limone. Va bene anche al forno.
Primo giorno
Colazione: yogurt accompagnato da un cucchiaio di crusca d'avena.
Spuntino: un bicchiere di succo si spinaci e carote oppure un frutto di stagione.
Pranzo: una scatola di tonno al naturale e bietole condite con limone e olio. Un frutto fresco a conclusione del pasto.
Cena: petto di pollo con broccoli e un'insalata di asparagi.
Secondo giorno
Colazione: del tè con del latte scremato e delle fette di pane integrale con marmellata.
Spuntino: una tazza di brodo di spinaci e pomodori.
Pranzo: brodo di bietola, un uovo e un frutto di stagione.
Cena: della bietola al gratin e degli spinaci.
Terzo giorno
Colazione: un frullato di frutta e verdura, ad esempio vi suggeriamo spinaci sedano e mela.
Spuntino: un frutto di stagione.
Pranzo: zuppa di bietole zucca e ceci.
Cena: pesce alla griglia accompagnato da insalata di pomodori.
Prima di intraprenderla chiedete sempre consiglio al vostro medico.