Benessere Ansietà

Stress e rabbia: i nemici della dieta

Per dimagrire bisogna lavorare di testa

Avete provato a dimagrire e non ci siete riusciti? Pur seguendo alla lettera le indicazioni del regime dietetico scelto l'ago della bilancia non si sposta di un millimetro? Non disperate e non pensate di essere gli unici a non riuscire a perdere peso. Per perdere i chili di troppo non basta cambiare le abitudini alimentari, perché si tratta di un processo più complesso, che chiama in causa la nostra persona a un livello più profondo. Basti pensare a quanto gli stati d'animo possano condizionare la stessa riuscita della dieta.

Dimagrire: non è soltanto questione di dieta
In particolare possiamo distinguere dei fattori che riguardano il nostro stile di vita strettamente alimentare e altri invece che riguardano la sfera della nostra personalità. I primi interessano in senso stretto la dieta che seguiamo perché se privilegiamo nel menù quotidiano alimenti ricchi di grassi non possiamo aspettarci risultati positivi per quanto riguarda il peso. Gli altri fattori che possiamo definire di natura psicologica riguardano invece il nostro carattere, in particolare gli stati d'animo. Ad esempio la rabbia, l'ansia e lo stress sono elementi che possono portarci a prendere peso.

Stress: perché ci fa ingrassare
In effetti quando ci sentiamo minacciati o siamo preoccupati, l'organismo reagisce a questa situazione di pericolo mandando in circolo l'adrenalina e il cortisolo, noto anche come l'ormone dello stress. In pratica in caso di stress e di rabbia il metabolismo tende a rallentare per evitare di disperdere energie preziose occorrenti per affrontare il pericolo. In questi casi l'organismo immagazzina del grasso di scorta per fronteggiare le situazioni di emergenza. Se lo stress diventa cronico è quindi più facile ingrassare. In condizioni di stress in particolare si assommerebbero due effetti deleteri per la dieta: si tende a mangiare di più e si assimila maggiormente quello che si mangia. Questi grassi inoltre tendono a distribuirsi nelle zone dove è più pericoloso, ovvero intorno alla vita secondo una disposizione a mela che aumenta il rischio di ipertensione, patologie cardiovascolari e diabete.

Stress e ansia: gli effetti a lungo termine
Gli esperti sottolineano che queste condizioni di stress, ansia e rabbia se perdurano possono ripercuotersi anche sulla bilancia. Non si fa quindi riferimento a singoli e passeggeri episodi, quanto piuttosto a uno stato generalizzato. Lo stress inoltre ha molte conseguenze negative sulla nostra salute. E' noto che manda in tilt i ritmi circadiani che regolano il ciclo sonno veglia, non permettendoci di riposarci adeguatamente. Chi è stressato mangia di più perchè il cervello stimola la produzione di alcune sostanze e ormoni che influiscono sulla regolazione del senso di fame e della sazietà. Un altro effetto della rabbia e dell'ansia riguarda l'assimilazione del cibo: quando siamo ansiosi e andiamo di fretta tendiamo a mangiare velocemente la prima cosa che ci capita a tiro, ad esempio un panino alla svelta se dobbiamo riprendere a lavorare subito dopo. In queste condizioni ne risente la digestione e il metabolismo fa fatica. Quando poi torniamo a casa tendiamo a soddisfare l'appetito con spuntini a base di cibi pronti grassi e calorici ma poveri di nutrienti di cui l'organismo ha realmente bisogno.

Dimagrire: lavorare anche a livello psicologico
Per dimagrire e perdere peso abbiamo quindi bisogno di imparare a padroneggiare i nostri stati emotivi, altrimenti rischiamo di proiettare sul cibo emozioni e stati d'animo non espressi con conseguenze facilmente immaginabili sul piano della linea. Pertanto è importante scaricare costruttivamente la rabbia e le altre emozioni negative, di modo che possano tornare a nostro vantaggio. Ad esempio ci si può dedicare ad attività piacevoli che possano rilassarci. Ognuno ha le sue preferenze: c'è chi predilige lo yoga, chi preferisce fare una passeggiata, oppure leggere un buon libro, guardare un film, a ciascuno il suo!. L'importante è interrompere la spirale dello stress, che come abbiamo visto, ha conseguenze non solo sul peso, ma più in generale sulla nostra salute.


© Riproduzione riservata