Appuntamenti Ragusa

Torna Le Vie dei Tesori, il Festival della Sicilia museo diffuso

Nei primi tre weekend di ottobre, dall'1 al 17, a Ragusa e Scicli

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-05-2021/torna-le-vie-dei-tesori-il-festival-della-sicilia-museo-diffuso-500.jpg Torna Le Vie dei Tesori, il Festival della Sicilia museo diffuso

Ragusa - E' un puzzle che sta componendo i suoi ultimi pezzi, quello della prossima edizione de Le Vie dei Tesori. Di sicuro non c'è parte della Sicilia da cui non arrivi interesse a far parte del circuito, sintomo di una grande voglia di ripartire nel segno di una bellezza partecipata dalle
comunità. Una Sicilia che si scopre a poco a poco, trasformandosi in un unico museo diffuso: negli otto weekend di settembre e ottobre tornera' per la sua quindicesima edizione il festival che ogni anno apre, racconta e mette in rete bellezza, cultura e storia della Sicilia.

Il 10 maggio il festival ha annunciato le sue prossime date nel corso di un incontro alla Borsa internazionale del Turismo, quest'anno svolta in versione digitale. Si sono collegati gli assessori della Regione siciliana Manlio Messina (Turismo), Roberto Lagalla (Istruzione) e Alberto Samonà (Beni culturali), la Fondazione Le Vie dei Tesori, con il suo presidente Laura Anello. E alcuni degli amministratori delle città che partecipano al festival. 

Giardini, terrazze segrete, monasteri, palazzi nobiliari, aree archeologiche, ma anche ruderi con un passato affascinante. "Le Vie dei Tesori - dice il presidente della Fondazione, Laura Anello - è da sempre la manifestazione di una comunità che si riprende il suo patrimonio, se ne riappropria, impara a conoscere la propria storia attraverso luoghi ed esperienze, partecipa a una semina partecipata di conoscenza. Siamo convinti che quest'anno possa essere davvero un'occasione di rinascita collettiva".

La quindicesima edizione è in piena fase organizzativa: i luoghi saranno oltre 400, pronti a raccontarsi. Dall'11 al 26 settembre per tre weekend, sabato e domenica, luoghi da scoprire a Bagheria e a Termini Imerese (nel Palermitano); nei tre tesori della costa occidentale, Trapani, Mazara del Vallo e Marsala; nelle due città dell'interno, profondamente diverse, Enna e Caltanissetta, e Noto con il suo strepitoso barocco. Nei cinque
fine settimana di ottobre, dall'1 al 31, toccherà alle due ammiraglie, Palermo da dove il festival e' partito tanti anni fa, e la nobile Catania; e nei primi tre weekend di ottobre, dall'1 al 17, si aggiungeranno anche Ragusa e Scicli, Sciacca. E una "coda" lontana del festival sara' anche a Mantova, come ormai succede da quattro anni in collaborazione con la Federazione italiana Amici dei Musei.


© Riproduzione riservata