Benessere Dieta e consigli alimentari

La dieta di Fiorello: il menu con cui è dimagrito

Oltre alla perdita di peso, fare a meno del cibo per alcune ore al giorno sarebbe utile per depurarsi, rallentare l’invecchiamento e aumentare la propria energia, ecco come funziona la dieta di Fiorello

Fiorello e il digiuno per dimagrire: ecco come funziona la sua dieta

Fiorello si è mostrato in forma smagliante durante l’ultimo San Remo e tanti si sono chiesti quale sia il suo segreto: una dieta miracolosa con digiuno la dinner canceling gli ha permeso di avere una forma smagliante nonostante i suoi sennta anni.

Digiunare per dimagrire? Lo sa benissimo Fiorello, che si è mostrato al pubblico nella sua forma migliore grazie alla miracolosa dieta che ha deciso di intraprendere e che segue oramai da diverso tempo. Naturalmente il digiuno deve essere fatto con criterio e seguiti da uno specialista delle diete di questo tipo, è sempre sbagliato improvvisarsi nutrizionisti quando è chiaramente il lavoro di uno specialista del settore. Ma come ha fatto Fiorello a dimagrire così?
La dieta di Fiorello: ecco come si fa
Si chiama dinner canceling la miracolosa dieta scelta da Fiorello per dimagrire e mantenersi in forma passati i sessanta: questo regime alimentare che si basa sul fasting, ossia sul digiuno intermittente controllato che segue uno schema preciso da rispettare religiosamente. Lo schema è 16 ore di digiuno e 8 di alimentazione equilibrata normale, evitando naturalmente gli eccessi dovuti alla fame sviluppata nelle ore precedenti.
Nella dieta sono ammesse bevande, naturalmente prive di zucchero o calorie, anche nel corso delle ore di fasting, benvengano tisane, caffè non zuccherato, thè e naturalmente tantissima acqua, che fa sempre bene qualsiasi regime alimentare voi scegliate di intraprendere. Essendo una dieta piuttosto challenging, non è possibile farla per più di 2 o 3 volte alla settimana.
Può essere ripetuta anche per un anno intero per stabilizzare il proprio metabolismo ed equilibrarlo prima di selezionare una nuova dieta da usare sul lungo termine. Naturalmente il dinner canceling non può essere fatto per troppo tempo, dato che il digiuno può anche essere dannoso per l’organismo e per certi versi potrebbe anche rallentare il metabolismo. Il consiglio è quello di rivolgersi ad un esperto.


Come funziona la dieta di Fiorello?

La dieta dinner cancelling, quindi, si basa su questo concetto, che si abbina all’azione sulle cosiddette molecole heat shock, stimolate e moltiplicate da brevi periodi di digiuno, che consentirebbero alle strutture proteiche dell’organismo di funzionare al meglio. Oltre alla perdita di peso, fare a meno del cibo per alcune ore al giorno sarebbe utile per depurarsi, rallentare l’invecchiamento e aumentare la propria energia, come vedremo in seguito.
Ma in che modo viene pianificato il periodo di digiuno? Secondo l’impostazione di Grabbe, l’intervallo va dalle cinque del pomeriggio fino alla mattina successiva, mediamente circa 16 ore, dove è consigliato bere molto, soprattutto alla sera. Per affrontare meglio questa fase, prima di iniziarla è previsto uno spuntino leggero, mentre nel resto della giornata con gli altri pasti devono essere assunti i nutrienti necessari.
La dieta dinner cancelling, pertanto, è una sorta di digiuno intermittente con uno schema 16-8, ovvero 16 ore di astinenza e 8 nelle quali si mangia normalmente, senza esagerare e nemmeno recuperare. Questo regime andrebbe seguito per 2-3 giorni a settimana, oppure, nella variante più focalizzata sul dimagrimento, per 14 giorni in modo continuativo, per poi proseguire con solo alcuni giorni su sette. Nel ciclo iniziale, il piano di Grabbe permetterebbe di perdere anche più di tre chilogrammi, con la possibilità di ripeterlo per più mesi o persino per un anno, allo scopo di stabilizzare il peso.

Dieta Alimentazione e attività fisica per dimagrire 
Nelle ore della giornata nelle quali ci si alimenta, viene consigliata una notevole riduzione dei grassi e una combinazione di cibi e nutrienti che non lascia spazio agli eccessi.
Come si anticipava, la dieta dinner cancelling si inserisce nel solco dei piani alimentari che praticano il digiuno in forma contenuta e alternata, definiti anche time restricted feeding (alimentazione a tempo limitato). Lo stesso schema, in sostanza, viene ripetuto quotidianamente per un determinato numero di ore, destinandone la maggior parte all’astinenza (da 12 a 20), mentre in quelle rimanenti (8-12) si mangia in modo controllato.
Anche per sostenere meglio il digiuno, la colazione assume un ruolo particolarmente importante nella pianificazione alimentare, diventando il pasto principale della giornata. Inoltre, è necessario bere molta acqua: nei giorni di digiuno serale anche 3 litri o più, a temperatura ambiente.
Il piano prevede il movimento: una passeggiata di mezz’ora per almeno quattro volte a settimana, oppure un’attività fisica regolare e moderata. Lo scopo, in questo senso, è evitare, o quantomeno limitare, la perdita di massa muscolare, spesso associata ai regimi dimagranti.
Ovviamente priam di iniziare qualsiasi tipo di eta, il nostro consiglio rimane sempre quello di consulatare il vostro medico o un nutrizionista.
 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg