Benessere Ragusa

Tamponi agli studenti, parla Federfarma Ragusa

Serve una prescrizione medica, da esibire in farmacia per poter eseguire gratuitamente il tampone

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/18-01-2022/tamponi-agli-studenti-parla-federfarma-ragusa-500.jpg Tamponi agli studenti, parla Federfarma Ragusa

Ragusa - L’associazione provinciale dei farmacisti della provincia, Federfarma Ragusa, comunica che tutte le Farmacie che hanno aderito all’esecuzione dei tamponi antigenici rapidi, con relativa registrazione degli esiti sulla piattaforma informatica Sirges della Regione Siciliana, sono, come tutte le farmacie
italiane, pronte ad eseguire quanto disposto dal Dl 1/2021 art.5 che introduce, fino al 28 febbraio 2022, per la popolazione scolastica delle scuole medie e superiori, in regime di autosorveglianza, la possibilità di effettuare gratuitamente i testi antigenici rapidi sia presso le farmacie sia presso le strutture sanitarie
autorizzate, a seguito della prescrizione del medico di medicina generale o del pediatra di libera scelta.

In relazione a tale attività di tracciamento la nota del Commissario straordinario all’emergenza specifica che la famiglia, una volta informata secondo le procedure sanitarie in vigore che il proprio congiunto frequentante la scuola secondaria di promo grado o di secondo grado, e in regime di autosorveglianza, provvede immediatamente a contattare il Pediatra o il Medico di Medicina generale, che effettuerà una prescrizione medica, da esibire in farmacia per poter eseguire gratuitamente il tampone.

Notevole è lo sforzo che le farmacie stanno mettendo in campo per fronteggiare la pandemia da cov.19 , nel pieno rispetto delle normative e direttive nazionali che hanno evidenziato il ruolo di professionista sanitario del farmacista operante sul territorio, con adesione al prezzo calmierato dei tamponi rapidi e in ultimo al prezzo calmierato delle mascherine FFP2 (0.75 cent).
Pertanto si smentiscono fermamente articoli comparsi sui social network che in modo fuorviante non hanno descritto in modo veritiero la normativa in vigore sui tamponi scolastici.


© Riproduzione riservata