Cultura Cannes 76

Cinema, che belli DiCaprio, Martin Scorsese e Robert De Niro

I protagonisti e il regista al festival per la première di "Killers of Flower Moon", presentato fuori concorso

https://www.ragusanews.com/immagini_articoli/21-05-2023/cinema-che-belli-dicaprio-martin-scorsese-e-robert-de-niro-500.jpg Cinema, che belli DiCaprio, Martin Scorsese e Robert De Niro


Cannes 76 ha spalancato le porte a Martin Scorsese, Robert De Niro e Leonardo DiCaprio, attesissimi sul red carpet per la prima di "Killers of Flower Moon", presentato fuori concorso. Il regista e i protagonisti hanno sfilato sotto una cascata di flash, accompagnati dai tantissimi invitati di lusso. Tra questi Cate Blanchett, Isabelle Huppert, Kate Hudson, Tobey Maguire, Salma Hayek, Robbie Williams e Rossy De Palma. 

"Killers of Flower Moon" è stato accolto da una lunga standing ovation e a complimentarsi con Martin Scorsese, seduti in prima fila al Grand Theatre Lumiere, tanti colleghi illustri come Costa Gavras, Claude Lelouch e Alfonso Cuaron.

"Killer of Flower Moon" (in uscita il 19 ottobre), vede protagonisti la coppia premio Oscar Robert De Niro-Leonardo DiCaprio, in un crime epico basato su una storia vera. Una sequenza di omicidi brutali e misteriosi, nota con il nome di 'regno del terrore', che insanguinarono l'Oklahoma degli anni 20. Fra i protagonisti anche il candidato all'Oscar Jesse Plemons, Lily Gladstone e Brendan Fraser, vincitore agli Academy Award 2023 per "The Whale".

"E' un western che si svolge tra il 1921 e il 1922 in Oklahoma. Quelli che vediamo sono senz'altro dei cowboy, ma oltre ai cavalli hanno pure delle automobili", ha spiegato Scorsese. Dopo averli relegati in un territorio a prima vista inospitale, gli uomini bianchi "sono sbarcati come avvoltoi e tutto è andato perduto. La criminalità aveva un controllo così capillare su ogni cosa che era più facile andare in galera per aver ucciso un cane che per aver ucciso un indiano". 

All'inizio del XX secolo la scoperta del petrolio trasformò infatti l'esistenza degli Osage (un popolo di nativi americani di lingua residenti nella regione delle Grandi Pianure.) che diventarono da un giorno all'altro immensamente ricchi. Il loro improvviso benessere attirò l'interesse dei bianchi che iniziarono a manipolare, estorcere e sottrarre con l'inganno i beni degli Osage fino a ricorrere all'omicidio.

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1711106401-3-coop.gif


© Riproduzione riservata