Benessere Sgonfiapancia

L’infuso di salvia per avere un ventre piatto

Salvia, salus in latino, vuol dire salute

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/04-06-2019/linfuso-di-salvia-per-avere-un-ventre-piatto-500.jpg L’infuso di salvia per avere un ventre piatto

Molte persone cercano diete restrittive e allenamenti impossibili col fine di ottenere un ventre piatto. Ma non bisogna abusare: la maggior parte delle diete hanno risultati controproducenti, e l’attività fisica in eccesso pure. L’ideale è adottare una dieta equilibrata, senza eccessi, camminare con regolarità, e consumare alimenti e infusi che possano ottimizzare la perdita di peso. E’ il caso dell’infuso di salvia.

L’infuso di salvia possiede numerose proprietà per la salute, tra cui la capacità di sgonfiare l’addome; è quindi una bevanda ideale nelle diete dimagranti.

Le proprietà curative della Salvia, la pianta della Salute

Il nome salvia, deriva dal latino “Salus”, che significa sano, in buona salute, con riferimento delle innumerevoli proprietà curative di questa pianta. La salvia cresce rigogliosa in tutta l'area Mediterranea, in zone con esposizione in pieno sole. Ha un ciclo di vita di 5 anni, dopo di che la pianta muore e va ripiantata.

La salvia è un’ottima pianta, ricca di proprietà medicinali. Oltre a favorire la cicatrizzazione delle ferite, riduce il gas nello stomaco e allevia il dolore provocato dalla gastrite. In questo caso ci interessano proprio le proprietà digestive, depurative e diuretiche della salvia. 

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1663859407-3-coop.gif

Quali sono le proprietà e gli utilizzi della salvia?

È antinfiammatoria: aiuta a calmare i dolori muscolari, i reumatismi e l’artrite.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1663859407-3-coop.gif

È astringente.

Costituisce un potente antisettico, ideale per combattere le infezioni della gola.

È anti-spasmodica, cioè aiuta a calmare i crampi dello stomaco e dei muscoli.

Contiene vitamina A e C.

Rinforza il sistema immunitario.

Aiuta a trattare i problemi respiratori e digestivi.

Aiuta a controllare i livelli di zucchero nel sangue.

In caso di febbre, combatte la sudorazione eccessiva grazie alle sue proprietà astringenti e anti-sudorifere.

Calma i dolori del ciclo mestruale.

Allevia il mal di testa e il mal di stomaco.

Previene la ritenzione idrica.

Favorisce la cicatrizzazione di ferite e ulcere.

La salvia viene coltivata prevalentemente ad uso alimentare, come erba aromatica e spesso anche a scopo decorativo per la bellezza dei suoi fiori viola. La salvia viene utilizzata in tisane e infusi per diversi utilizzi.

Come assumere la salvia?

Il miglior modo per godere dei benefici della salvia è tramite la preparazione di un buon infuso.

L'infuso di salvia si può preparare partendo dalle foglie fresche, oppure già essiccate. Nel primo caso, dato che le foglie fresche contengono molta acqua, per preparare l'infuso dovrai usare una proporzione doppia, rispetto alle foglie secche (quindi due cucchiaini di salvia, invece di uno solo).

Perché l’infuso di salvia aiuta ad avere un ventre piatto?

La salvia, molto utilizzata in cucina o nei trattamenti di bellezza, come abbiamo detto, ha eccellenti proprietà e aiuta anche a ottenere un ventre piatto. È l’ideale quando si segue una dieta, perché una delle sue numerose proprietà è quella di favorire la digestione. Bere il tè o l’infuso di salvia aiuta a prevenire o calmare l’infiammazione allo stomaco, soprattutto dopo un pasto pesante o quando abbiamo esagerato con i fritti, il cioccolato, ecc.

L’infuso di salvia può essere consumato anche per depurare l’organismo, visto che elimina le tossine. Ricordiamo, inoltre, che la salvia stimola la cistifellea, aiuta a combattere la stitichezza, contrasta la formazione di gas (una delle cause di gonfiore al ventre) e ne favorisce l’espulsione, combatte la ritenzione idrica (soprattutto alle caviglie, gambe e piedi).

Ricetta per l’infuso di salvia:

Ingredienti :

1 litro d’acqua

5 foglie di alloro

1 rametto di cannella

1 pugno di foglie di salvia

Come si prepara l’infuso di salvia?

Preparare un infuso di salvia è davvero semplice. Basta calcolare 15 grammi di salvia, pianta secca o fresca (sia foglie che fiori) per ogni litro di acqua bollente.

Dopo aver messo la salvia nell’acqua bollente, spegnete e lasciate riposare per tre minuti. Infine aggiungete del succo di limone a piacere e, se lo desiderate, addolcite la tisana con un po’ di stevia o di miele. Il sapore dell’infuso di salvia può essere un po’ amaro per qualcuno, ma dipende dai vostri gusti.

Questa quantità di infuso di salvia, dovrebbe bastare per tre o quattro giorni. Durante questo periodo, oltre a bere l’infuso di salvia, è bene mantenere una dieta salutare e ricca di frutta e verdura, soprattutto quelle che più aiutano a depurarvi e disintossicarvi.

L’infuso di salvia può essere bevuto sia freddo che caldo. Vi consigliamo di consumarlo la mattina a digiuno in modo da stimolare bene il sistema digestivo durante tutta la giornata. Potete lasciarlo in un recipiente chiuso o trasferirlo in una bottiglia in frigorifero. Potete bere l’infuso di salvia, come un tè freddo quando avete sete. Per stimolare la digestione, bevetelo a digiuno. 


© Riproduzione riservata