Benessere La dieta di un solo giorno

Dimagrire con la dieta di un giorno a settimana

La dieta di un solo giorno ha il vantaggio che non ci costringe a cambiare le nostre abitudini alimentari

Il concetto alla base di di questa dieta messa a punto da Marc Messegué, fitoterapeuta che vi ha dedicato un libro dal titolo emblematico "Basta un giorno", è che per ottenere risultati davvero significativi e duraturi quando si segue una dieta, questa deve essere quanto più breve possibile. Insomma per evitare il temuto effetto yo-yo, ovvero la ripresa dei chili persi una volta terminata la dieta, quando si segue un regime alimentare dimagrante non c'è bisogno di ricorrere a soluzioni drastiche. Insomma il metodo proposto da Mssegué non servirebbe soltanto a perdere peso nel breve periodo, come accade ad esempio nelle diete lampo e in quelle ipocaloriche, ma a mantenerlo nel corso del tempo e anche a purificare l'organismo. Se vogliamo in questo tipo di approccio dietetico vi è il recupero del "giorno di magro" elemento presente da secoli in molte culture, ad esempio in quella cristiana, basti solo ricordare il periodo della Quaresima. Oltre a ciò, la dieta di un solo giorno ha il vantaggio che non ci costringe a cambiare le nostre abitudini alimentari, nè ci promette risultati dimagranti sensazionali che invece sono graduali, per cui non ci mette sotto stress. Con questo metodo si riuscirebbe a perdere circa 100 grammi a settimana, potrebbe sembrare poco, ma considerando che alla fine dell'anno sono 52 settimane di dieta, si riuscirebbe a dimagrire di 5,2 chilogrammi, risultato certo di tutto riguardo.

Dieta di un giorno: cosa si mangia
Nello specifico nel giorno della settimana dedicato alla dieta, la colazione prevede caffè, tè o orzo ma mai il latte, accompagnato da due fette di pane senza sale, in questo senso il pane azzimo è l'ideale, della marmellata o del miele. Nel resto della giornata si può consumare a scelta carne, pesce, legumi e verdure di stagione. Da prediligere i condimenti con limone, erbe aromatiche, aceto peperoncino e un filo di olio extra vergine di oliva. Carboidrati, alimenti pronti o cibi conservati, il sale sono vietati. E' importante poi bere almeno due litri di acqua al giorno. Ovviamente anche negli altri giorni della settimana bisogna prestare attenzione all'alimentazione: in particolare sono da privilegiare gli alimenti freschi e di stagioni. I dolci invece andrebbero consumati solo di tanto in tanto, preferibilmente la mattina. Inoltre bisognerebbe considerare anche gli abbinamenti tra gli alimenti: carne o pasta e verdure è un accostamento che funziona, carne e pasta o pasta e pane invece no.

Dieta di un giorno: esempio di menù
Colazione: una tazza di tè verde, uno yogurt magro e un frutto di stagione.
Spuntino: frutta e verdura di stagione anche sotto forma di frullati e centrifugati oppure uno yogurt magro accompagnato con della frutta secca ad esempio noci o mandorle.
Pranzo: riso integrale con verdure cotte o crude.
Cena: petto di pollo alla piastra condito con limone, erbe aromatiche e un filo di olio extra vergine di oliva.