Benessere Dieta dell'estate

Dieta dimagrante ipocalorica estiva

Il supermetabolismo

Dieta dimagrante ipocalorica estiva

La dieta ipocalorica estiva è un regime alimentare che promette di fa perdere peso e di farlo in fretta: i chili promessi pronti a sparire sono 5 ed in una settimana. Numeri di un certo livello che sottintendono come questa dieta debba essere seguita con occhio critico e sotto controllo medico. La dieta dimagrante ipocalorica estiva comprende quei cibi che, abbinati nel modo giusto, stimolano il metabolismo, riattivano la vitalità e i processi di autoriparazione dell'organismo, disintossicano e fanno perdere peso subito. Sono le basi della nuova dieta del Supermetabolismo, nella versione estiva. Da sfruttare al meglio per essere pronte alla prova bikini, con un plus di energia. Spesso la difficoltà a perdere peso, soprattutto nelle donne si associa alla sensazione di stanchezza, di mancanza di energia. La dieta dimagrante estiva del Supermetabolismo è ideale proprio in questi casi. Agisce infatti sui livelli energetici che a volte sembrano "spenti" aumentandoli con mini-menù specifici nei diversi momenti della giornata, dalla colazione (da non saltare mai per non avere "cali" nella mattina) alla cena.

Come stimolare il metabolismo per dimagrire velocemente?
Per stimolare il metabolismo e aumentare i livelli di energia si può agire su diversi fronti. Da un lato si può aumentare l'attività fisica, in modo graduale, meglio se guidate da un esperto, cercando di allenarsi soprattutto nelle prime ore del mattino, quando l'organismo è più recettivo. Dall'altro bisogna cercare di migliorare "l'igiene" del riposo: è dimostrato infatti che chi dorme (bene) 8 ore a notte tende a ingrassare meno. Per questo bisognerà curare l'atmosfera della stanza, la scelta del materasso, bere tisane rilassanti prima di andare a letto. Infine c'è la riduzione "passiva", ma molto piacevole dei livelli di stress. Ognuno può scegliere le tecniche di rilassamento che gli sono più congeniali: dai massaggi aromatici, alla meditazione, alle sedute di agopuntura.

Quale è l’obiettivo della dieta dimagrante ipocalorica in versione estiva? Sicuramente ottenere un corpo più vitale, tonico, magro, meno appesantito. La dieta ipocalorica estiva consente di perdere un chilo e mezzo a settimana, aumentando i livelli di energia e stimolando il metabolismo. I menù prevedono una buona quota proteica per mantenere alto il tono muscolare. Lo schema che vi riportiamo qui di seguito, può essere ripetuto per un mese per perdere in tutto 6 chili.

Dieta estiva: menù settimanale
Colazione
:
un bicchiere di latte parzialmente scremato (g 150);
caffè;
un cucchiaino di zucchero;
due fette biscottate;
oppure g 20 di biscotti
oppure g 20 di cereali.

Metà mattina:
uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta;
oppure un cappuccino con un cucchiaino di zucchero
oppure un pacchetto di crackers da g 25
oppure un frutto di stagione.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719708-3-crai.jpg

Pranzo:
Secondo piatto: due uova (massimo 1 volta alla settimana);
oppure tonno sott'olio sgocciolato una confezione da g 80
oppure prosciutto crudo o cotto o speck o bresaola g 70
oppure arrosto di tacchino g 80 oppure 4-5 bastoncini di pesce impanati (cotti al forno)
oppure g 120 di carne oppure g 130 di pesce fresco o surgelato oppure g 60/70 di formaggio light.
Contorno: di verdure crude o cotte, quantità a piacere, condito con un cucchiaino di olio extravergine di oliva;
non mangiare patate, legumi e mais. Pane: g 40 (mezza rosetta).

Pomeriggio:
uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta;
oppure g 20 di cioccolata o due cioccolatini
oppure una spremuta di arancia
oppure un cappuccino con un cucchiaino di zucchero oppure una barretta di cereali
oppure un ghiacciolo o un mini gelatino
oppure un tè con un cucchiaino di zucchero e 2-3 pasticcini.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719568-3-triumph.gif

Cena:
Secondo piatto: a piacere a base di carne o di pesce cucinato e condito secondo le proprie abitudini alimentari (non mangiare alimenti fritti e carni insaccate);
oppure g 80 di qualsiasi tipo formaggio (massimo una volta alla settimana)
oppure come una delle alternative indicate per il secondo piatto del pranzo.
Contorno: di verdure crude o cotte, quantità a piacere, condito con un cucchiaino di olio extravergine di oliva;
non mangiare patate, legumi e mais.
Pane: g 40 (mezza rosetta) o una porzione di legumi freschi o di patate (g 150 circa).

Dopo cena:
Una mousse magra alla frutta;
oppure un bicchiere di latte parzialmente scremato
oppure 20 g di biscotti anche al cioccolato
oppure un sorbetto alla frutta
oppure un frutto di stagione (g 200 circa).
Due volte alla settimana tutto un pasto può essere sostituito da:
Primo piatto
Pasta o riso gr. 80,
pomodoro pelato e/o verdure a piacere, un cucchiaino di olio,
gr. 20 di tonno o di carne trita o gr. 50 di vongole o un cucchiaio di pestoo due cucchiaini di formaggio grattugiato.
Contorno
Tutte le verdure, compresi i fagiolini ed i funghi; non mangiare legumi, patate e mais. Condimento per il contorno: un cucchiaino di olio extravergine di oliva. Oppure il contorno può essere sostituito da: Frutta: una mela o una pera o un kiwi o una banana piccola o gr. 200 di ananas o di fragole o di melone o gr. 400 di cocomero o una pesca o 2-3 albicocche o 2-3 nespole o 2-3 prugne o un'arancia o 15 ciliegie.

Perdere peso in fretta con la dieta ipocalorica estiva
Va da sé che si tratta di un regime alimentare molto restrittivo che non risulterà alla fine equilibrato abbastanza da non tenere in considerazione di doverlo sfruttare con attenzione e dopo essersi consultati con il proprio medico. Essa non è assolutamente adatta alle donne in gravidanza ed alle persone che soffrono di patologie croniche. Dopo il mese di dieta si consiglia di seguire un programma di mantenimento di 2 settimane per perdere ancora 2 chili.


© Riproduzione riservata