Cultura Canzoni d'autore

Vinicio Capossela canta Vedi Cara di Francesco Guccini

"Note di Viaggio - Capitolo 2: Non vi succederà niente"

  • Vinicio Capossela canta Vedi Cara di Francesco Guccini
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-09-2020/1601292405-vinicio-capossela-canta-vedi-cara-di-francesco-guccini-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-09-2020/vinicio-capossela-canta-vedi-cara-di-francesco-guccini-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-09-2020/1601292405-vinicio-capossela-canta-vedi-cara-di-francesco-guccini-1-240.jpg

Vinicio Capossela (Hannover, 1965) canta Francesco Guccini, e si misura con "Vedi Cara", canzone del 1970. L'album in cui è contenuta la cover si intitolerà "Note di Viaggio - Capitolo 2: Non vi succederà niente", è stato prodotto da Mauro Pagani e sarà in vendita dal 9 ottobre. Pagani ha chiamato i maggiori cantautori e cantanti italiani a cimentarsi con la poetica di Francesco Guccini. Nel 1989 Guccini scoprì Capossela, che oggi parla di "rapporto mediato dalla gratitudine" col cantautore di "Dio è morto". 

"Vedi Cara" fu scritta da Francesco per quella che poi sarebbe diventata, nel 1971, la sua prima moglie, Roberta Baccillieri, e da cui si separò nel '77. Al'inizio della loro relazione, in occasione di una crisi tra Guccini e la sua fidanzata dell'epoca nacque il pezzo. In quel periodo l'artista abbandonò per 6 mesi l'Italia e la sua futura sposa ed ebbe un'infatuazione per una sua allieva americana, Eloise Dunn, alla quale nel 1978 dedicò il brano "100, Pennsylvania ave". La Baccillieri invece compare insieme a lui nel retro dell'LP del 1972 "Radici". 

Al centro del testo c'è l'incomunicabilità di fondo tra Guccini e la sua futura moglie, dettata da due modi diversi di sentire e di amare e due punti di vista differenti sulla vita e sul mondo, che conducono i due innamorati ad un'inevitabile crisi. Il racconto di queste difficoltà di comunicazione, tuttavia, rappresenta solo il punto di partenza dell'analisi del cantautore, che, in un impeto di profonda introspezione, ricerca le ragioni della crisi interiore che sta vivendo, tentando di renderle manifeste anche alla sua partner.


© Riproduzione riservata