Benessere Cibi antidepressivi

Pistacchio: i benefici dell'alimento del buon umore

Il pistacchio è un seme oleoso che possiede straordinarie proprietà benefiche per il nostro organismo e il nostro buon umore.

https://www.ragusanews.com/immagini_articoli/24-11-2020/il-pistacchio-proprieta-e-benefici-dell-alimento-del-buon-umore-500.jpg Il pistacchio, proprietà e benefici dell'alimento del buon umore


Il pistacchio possiede, straordinarie proprietà benefiche per il nostro organismo: è ricco di antiossidanti e rappresenta un ottimo alleato per la salute degli occhi e per prevenire disturbi cardiovascolari. Il pistacchio è originario dell'Oriente anche se oggi viene coltivato anche in California, in Spagna, in Italia e in molte altre zone del Mediterraneo.

I pistacchi sono costituiti principalmente da grassi (44%),a seguire carboidrati (28%), proteine (20%), fibre di cui vantano un elevato contenuto (10%). I pistacchi sono una buona fonte di sali minerali, soprattutto potassio (addirittura maggiore che nelle banane), calcio, fosforo, magnesio ferro, manganese, selenio, fluoro, zinco e rame, mentre invece sono poveri di Sodio (non quelli salati). i pistacchi contengono anche molte vitamine, soprattutto quelle del gruppo B, vitamina A, vitamina C, vitamina E e K.m. Il pistacchio è inoltre un vero e proprio alimento del buonumore, in grado di ridurre i livelli di stress. In Italia abbiamo due varietà molto rinomate: il pistacchio di Bronte e quello di Stigliano, in provincia di Matera

I pistacchi prima erano banditi nelle diete dimagranti, invece ora vengono addirittura consigliati, insieme ad altra frutta secca, come un salutare snack “spezza-fame” tra un pasto e l’altro. Grazie proprio all’elevato contenuto di fibre che gli conferisce un buon potere saziante, i pistacchi sono in grado di calmare l’appetito e consentono di mangiare meno durante il pasto successivo. Molto nutrienti ed energetici, sono perfetti per gli sportivi.

Pistacchio: benefici e proprietà dell'oro verde
Il nome scientifico del pistacchio è “Pistacia vera”, un albero da frutto che appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae. Questo albero arriva ad un'altezza di circa dieci metri e produce il seme, racchiuso in un tipico guscio legnoso che matura alla fine dell'estate e che noi che siamo abituati a mangiare. Il pistacchio è originario dell'Oriente anche se oggi viene coltivato anche in California, in Spagna, in Italia e in molte altre zone del Mediterraneo. Il pistacchio si differenzia da altri semi oleosi perché presenta una buona quantità di sostanze antiossidanti come la luteina, il betacarotene e i tocoferoli. Il consumo regolare di pistacchi fornisce un prezioso apporto di sali minerali, come il fosforo, il calcio, il potassio ed il ferro, e di vitamine del gruppo B ed E.
Mangiare pistacchi vuol dire apportare numerosi benefici al nostro organismo e al nostro buon umore poiché tante sono le proprietà di questi semi.

Vediamo insieme quali sono i benefici dei pistacchi:
Se associati ad una dieta equilibrata e a un po’ di attività fisica, i pistacchi, aiutano a mantenere il peso forma, perché donano un senso di immediata sazietà che inibisce il continuo senso di fame. Proprio perché ricchi di fibre, combattono anche la stitichezza. Siccome ricchi di potassio, i pistacchi aiutano a tenere sotto controllo la pressione alta, favorendo la vasodilatazione.

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1706632862-3-bruno.png

I pistacchi abbassano il livello di colesterolo cattivo nel sangue, grazie alla presenza al loro interno dei grassi monoinsaturi. Inoltre, la presenza della vitamina B6 stimola la produzione di emoglobina che ossigena il sangue. Basta consumare circa 29 pistacchi al giorno per apportare al corpo tali benefici. I pistacchi prevengono il diabete di tipo due, perché ricchi di sali minerali. Inoltre, il fosforo presente in loro, tiene anche sotto controllo il glucosio e decompone gli amminoacidi.

I pistacchi contengono il rame il quale favorisce l’assorbimento del ferro e dunque sono ottimi per combattere l’anemia. La vitamina B6, di cui sopra, stimola anche la produzione della mielina, sostanza che presiede allo scambio di informazioni tra le fibre nervose del cervello. I pistacchi riducono lo stress e favoriscono il buonumore.

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1706632862-3-bruno.png

Grazie al contenuto di Omega 3, Omega 6 e acido folico, i pistacchi sono ottimi in gravidanza perché aiutano il corretto sviluppo del feto.
I pistacchi sono considerati un potente anticancro, soprattutto per ciò che concerne il tumore ai polmoni, seno e pancreas, perché ricchi di betacarotene.
I pistacchi, ricchi di selenio, zinco, luteina e vitamina H, si prendono cura di capelli e pelle. Con l’olio di pistacchio invece si combatte la secchezza cutanea, facendo dei salutari massaggi molto idratanti.

Quali sono le controindicazioni dei pistacchi?
Non ci sono controindicazioni particolari al consumo di pistacchi, tranne che previlegiare quelli al naturale, piuttosto che quelli salati, altrimenti l’effetto antiipertensivo si annulla, a meno che soffriate di pressione bassa. Se siete allergici alla frutta secca è probabile che anche i pistacchi creino problemi. In generale, vanno comunque consumati con moderazione e non bisogna esagerare con le quantità, dato l’apporto calorico elevato. Una decina di pistacchi al giorno vanno bene. Si possono consumare come spuntino tra un pasto e l’altro oppure come aperitivo, prima di pranzo o cena. I pistacchi sono freschi quando sono ancora pesanti, invecchiando invece perdono peso e proprietà nutritive. Vanno conservati in luogo asciutto, dentro a un barattolo chiuso in modo ermetico.


© Riproduzione riservata