Benessere Stile alimentare

Dieta mediterranea, il menu settimanale 2020 facile per perdere peso

La piramide alimentare con lo schema giornaliero, il menu settimanale, i cibi consentiti per dimagrimento e ricette

Dieta mediterranea, il menu settimanale 2020 facile per perdere peso

La dieta mediterranea, per chi vuole dimagrire in modo sano, rimane uno dei migliori regimi alimentari. Scopriamo il menù settimanale 2020 per perdere peso.
Ecco la dieta schema settimanale 2020 che elimina i chili di troppo e dà energia
Leggi il menù dei 7 giorni
È la dieta mediterranea. L'alimentazione basata sul consumo degli alimenti che offre spontaneamente il territorio in cui viviamo. Frutta. Ortaggi. Legumi e cereali. Bilanciata e ricca di nutrienti salutari, è quella che meglio risponde alle esigenze del tuo organismo.

La cucina mediterranea è ottima anche grazie alla piramide alimentare, che rappresenta in modo semplice e schematico le quantità e le tipologie di alimenti che vanno assunti nel piano settimanale della dieta mediterranea. I benefici della dieta mediterranea, tipica dell'area del Mediterraneo (Sud Italia, Grecia, Marocco, Spagna, Portogallo e Croazia), si riflettono non solo sul peso, ma anche sulla salute, specie delle donne.

Capita a chiunque di trovarsi in situazioni particolari in cui non è possibile dire di no ad un pasto particolarmente calorico oppure di sentirsi a disagio leggendo il proprio peso sulla bilancia. Con le varie tentazioni culinarie che ci circondano in questi giorni particolari, sul web e ritmi giornalieri sempre più stressanti, riuscire a condurre uno stile di vita sano non è così scontato come sembra. Per questo motivo abbiamo deciso di fornirti un esempio settimanale di dieta, ideale per perdere il peso in eccesso o mantenersi in forma.

La dieta per dimagrire prima di Natale 2020
Iniziare adesso la dieta, proprio quando non si può (quasi) uscire di casa, non è una scelta facile. Anche perché, se non si dispone di qualche attrezzo fitness, bruciare calorie solo con esercizi a corpo libero non è semplice, neppure seguendo le lezioni online o con le varie APP. Via centimetri e tossine con la nuova dieta per dimagrire con gli ingredienti della nuova dieta mediterranea, come olio d'oliva, erbe aromatiche e spezie.

Dieta per dimagrire: stop alla fame
La prima regola alla base di questa dieta settimanale è evitare i digiuni prolungati e i picchi di fame. La dieta settimanale prevede, quindi, uno spuntino semplice ogni due o tre ore. Per esempio un frutto di stagione, per fornire a muscoli e cervello un costante rifornimento di carburante. Per questo motivo, sono sconsigliati anche i digiuni veri e propri. Perché riducono il metabolismo, consumano la muscolatura e rappresentano uno stress per il corpo.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1633935908-3-crai.gif

Dieta per dimagrire: più fibre e acqua
Durante il giorno bisogna mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura. Scegliendo, se possibile, di stagione e di cinque colori differenti, per fornire all'organismo tutti i minerali di cui necessita. Sono suddivise in due porzioni di ortaggi di 180/200 grammi circa prima del pasto. E tre di frutta a colazione e negli spuntini. Un ruolo chiave è giocato dall’acqua. Per favorire i processi di detossificazione, è importante berne almeno due litri al giorno. A piccoli sorsi. Abbinandola ad acque con frutti ed erbe. Che forniscono vitamine e minerali e aiutano a espellere inquinanti e pesticidi.

Dieta mediterranea schema settimanale
Il menù settimanale della dieta mediterranea prevede molta varietà di alimenti e relativa libertà in fatto di quantità. Di fatto, sono pochi gli alimenti ad essere esclusi del tutto: l'unica regola da seguire è abbondare con i cibi alla base della piramide e limitare quelli in cima.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1633935908-3-crai.gif

Le proporzioni degli alimenti sono, in ordine di importanza e di quantità: acqua, frutta e verdura, cereali integrali, spezie, latticini e latte, olio d'oliva, pesce, carne e dolci.

Un esempio di dieta mediterranea equilibrata ruota attorno a questi principi base. I cibi che devono essere assunti quotidianamente sono 3 porzioni di cereali non raffinati (pasta, riso, pane, farro, avena), 3 porzioni di frutta, 6 porzioni di verdure, 2 porzioni di latte e latticini, acqua naturale in quantità libera e come condimenti spezie e olio di oliva.

Settimanalmente sono previste 5-6 porzioni di pesce (meglio se azzurro e ricco di omega3), 4 porzioni di carni bianche e pollame, 3-4 porzioni di olive, legumi e noci, 3 porzioni di patate, 3 di uova e 3 dolci. La carne rossa è concessa 4 volte al mese. Del resto è l'alimentazione mediterranea tradizionale che i nostri nonni seguivano normalmente.

Per una dieta mediterranea ipocalorica settimanale è sufficiente pesare le porzioni e non eccedere con i condimenti. Un esempio di dieta mediterranea è questo menù da 1400 calorie.

Scopriamo insieme la dieta mediterranea giorno per giorno.
Lunedì
Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light
Spuntino: 150 gr di frutta fresca
Pranzo: verdura a piacere, 100 gr di mozzarella, 30 gr di gallette di riso, 15 gr di olio d'oliva
Spuntino: 100 gr di frutta fresca
Cena: verdura a piacere, 100 gr di fesa di tacchino ai ferri, 15 gr di gallette
Martedì
Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light
Spuntino: 150 gr di frutta fresca
Pranzo: verdure a piacere, 60 gr di riso o farro, 15 gr di olio d'oliva, 100 gr di gamberi sgusciati
Spuntino: 100 gr di frutta fresca
Cena: 120 di salmone al vapore, verdure a piacere, 10 gr di olio di oliva, 15 gr di gallette di riso
Mercoledì
Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light
Spuntino: 150 gr di frutta fresca
Pranzo: insalata a piacere, pomodori a piacere, 100 gr di feta, 15 gr di olio extra vergine d'oliva, 30 gr di pane integrale
Spuntino: 100 gr di frutta fresca
Cena: 120 gr di petto di pollo al forno, 15 gr di gallette di riso, 10 gr di olio d'oliva
Giovedì
Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light
Spuntino: 150 gr di frutta fresca
Pranzo: verdura a piacere, 60 gr di semolino, 100 gr di tonno al naturale, 30 gr di pane integrale, 15 gr di olio d'oliva
Spuntino: 100 gr di frutta fresca
Cena: lenticchie secche 40 gr, verdura a piacere, 10 gr di gallette di riso, 10 gr di olio extra vergine d'oliva
Venerdì
Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light
Spuntino: 150 gr di frutta fresca
Pranzo: 120 gr di ceci in scatola scolati, verdure a piacere, 20 gr di olio extra vergine d'oliva, 30 gr di pane integrale
Spuntino: 100 gr di frutta fresca
Cena: 200 gr di sogliola, 15 gr di cracker, 10 gr di olio d'oliva, verdure a piacere
Sabato
Colazione: 200 gr di latte parzialmente scremato, 30 gr di fette biscottate integrali, 30 gr di marmellata light
Spuntino: 150 gr di frutta fresca
Pranzo: 150 gr di petto di pollo al forno, verdure a piacere, 15 gr di gallette, 10 gr di olio extra vergine d'oliva
Spuntino: 100 gr di frutta
Cena: pizza margherita, verdure a piacere

La domenica è il giorno libero da vincoli e diete, a patto che si mantengano delle porzioni adeguate e non si ecceda con zuccheri e carboidrati. Per seguire una dieta mediterranea con menù settimanale da 1.200 calorie basta dimezzare la quantità di carboidrati e accertarsi di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. Il menù settimanale della dieta mediterranea da 1.300 calorie prevede invece la riduzione della quantità di frutta e di carboidrati a cena.


© Riproduzione riservata