Cronaca Agrigento

Sciacalli a Ravanusa, 4 donne fermate e una falsa raccolta fondi

Ma si attiva anche la macchina della solidarietà

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-12-2021/sciacalli-a-ravanusa-4-donne-fermate-e-una-falsa-raccolta-fondi-500.jpg Sciacalli a Ravanusa, 4 donne fermate e una falsa raccolta fondi

 Ravanusa - Quattro donne sono state sorprese in prossimità di alcuni appartamenti abbandonati, nell’area evacuata di Ravanusa, e sono state prese le loro generalità. Mentre si scava le forze dell’ordine controllano l’area per evitare che ladri approfittino della situazione per rubare oggetti di valore dalle case degli sfollati.  Il sindaco di Canicattì, Vincenzo Corbo, denuncia “voci incontrollate di varie raccolte fondi anche su WhatsApp: non ho autorizzato nessun tipo di raccolta”. Si è attivata però anche la solidarietà vera.

“Artigiani e imprenditori del mio paese – dice il sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro - mi hanno telefonato dicendosi pronti a raggiungere con i propri mezzi  il luogo della tragedia, altri cittadini sono disposti ad ospitare gli sfollati” che sono almeno un centinaio, divisi in decine di nuclei familiari. Chi ha organizzato una colletta ufficiale è la diocesi di Agrigento, che ha comunicato che devolverà le offerte delle messe domenicali a un fondo permanente che la Caritas destinerà agli interventi in favore della comunità locale: le offerte potranno essere versate con bonifico direttamente sul conto corrente bancario intestato all’arcidiocesi.


© Riproduzione riservata