Moda e Gossip Milano Fashion Week

Fashion Week, Giorgio Armani sceglie l’oro per ritrovare la serenità

Un’eleganza intramontabile, la coerenza dello stile: una collezione che racconta e tiene insieme la visione della moda dello stilista

In passerella alla Milano Fashion Week si respira un crescendo di emozioni Giorgio Armani sceglie l’oro per ritrovare la serenità. Sfilata dopo sfilata, le collezioni moda Primavera Estate 2023 ci stanno offrendo un prospetto ampio di tutte le tendenze moda che detteranno legge nella prossima stagione calda che verrà. Tutta la moda di Giorgio Armani tenuta insieme da una collezione. È affidata alla luce dorata degli abiti e dei tessuti delle creazioni per la primavera estate 2023 l’unione tra la visione dello stilista, l’eleganza intramontabile e la coerenza del suo stile. Un senso di semplicità e di ricerca della purezza che eleva, che diventa quasi spirituale.
Siamo agli sgoccioli, la fine della Fashion Week è praticamente arrivata, ma anche ieri gli eventi in calendario sono stati parecchi e sono tantissimi gli show che hanno catalizzato la nostra attenzione in questa domenica di fine settembre tutta dedicata alla moda.
Fashion Week, Giorgio Armani sceglie l’oro per ritrovare la serenità

Il programma della mattina è stato scandito dalle sfilate di Han Kjøbenhavn, Luisa Beccaria, Ferrari e Benetton, che nel suo flagship store di Corso Buenos Aires ha presentato la prima collezione firmata dal nuovo direttore creativo Andrea Incontri.
A pranzo occhi puntati sulle passerelle di Anakiki e Hui. Seguite dallo show di Giorgio Armani, uno dei più attesi.
Poi è toccato a Matty Bovan, Elisabetta Franchi e Aniye Records a svelare le loro collezioni SS23. Mentre è spettato a Francesca Liberatore il compito di chiudere questa intensa giornata di sfilate.

Fashion Week, Giorgio Armani sceglie l’oro per ritrovare la serenità
Il filo d'oro di Giorgio Armani
Sono accorse anche le grandi star del cinema al teatro di Giorgio Armani per assistere alla sua sfilata. Cate Blanchett, Armani Beauty global ambassador, è arrivata in completo nero e scarpe bianche e racconta di essere sempre stata un’ammiratrice di Armani, per il suo amore verso il cinema e per tutto quello che ha fatto per le donne. Lauren Hutton, in giacca viola e pantaloni verdi, ha ricordato invece di quando la moda era solo Parigi, ma poi Giorgio Armani l’ha portata in Italia, a Milano. E oggi nel tempio di Re Giorgio hanno sfilato abiti elegantissimi di tessuti cangianti, mantelli in tulle trasparente e bustier sensuali. Il tutto sospeso in un’atmosfera magica, come se i tessuti prendessero vita e risplendessero di luce propria.
 


© Riproduzione riservata