Attualità No alla violenza

Ragusa, presidi antifascisti in ogni sede Cgil della provincia FOTO | VIDEO

Un no vax siciliano dietro l’assalto all’ospedale Umberto I di Roma

 Ragusa - Tutte le sedi siciliane della Cgil presidiate domenica in segno di condanna agli attacchi squadristi sferrati sabato a Roma da parte di delinquenti ed estremisti di destra che hanno trovato nei vaccini anti Covid e nel green pass la valvola di sfogo dei loro istinti bestiali. Vediamo delle immagini dei sit-in che si sono tenuti nella nostra provincia.

Tra l’altro, si è appreso che l’assalto all'Umberto I di Roma – uno dei molti luoghi presi di mira dai violenti sabato notte – è avvenuto per "liberare" un siciliano ferito negli scontri e ricoverato in stato di fermo nell’ospedale: come per gli uffici del sindacato, anche in questo caso i malviventi hanno sfondato il portone d’ingresso e aggredito il personale, devastando i locali e riusciti ad entrare nell’area rossa del pronto soccorso. Due poliziotti e due sanitari sono rimasti feriti nella rissa: la calma è stata ristabilita solo all’alba. 


© Riproduzione riservata