Moda e Gossip Calzature

Scarpe friulane per la Primavera Estate 2023

Friulane: le scarpe della Primavera Estate comfy ed eleganti

https://www.ragusanews.com/immagini_articoli/23-05-2023/scarpe-friulane-per-la-primavera-estate-2023-500.jpg Scarpe friulane per la Primavera Estate 2023


Le scarpe friulane più intriganti della stagione, versioni in velluto o in tela di cotone da sfruttare durante tutta la bella stagione. Conosciute anche come furlane o papusse, queste iconiche scarpe slip on sono il perfetto connubio di eleganza e comodità. L'accessorio legato alla tradizione artigianale delle regioni nel nord-est Italia, oggi viene rivisto e reiventato attraverso decorazioni, ricami e dettagli gioiello.

Eleganti, raffinate e talmente comode da essere paragonate ad una pantofola, le friulane sono senza alcun dubbio una delle tendenze Primavera-Estate tra più particolari; queste scarpe da donna infatti provengono da un’antica tradizione artigianale, con l’enorme vantaggio di essere anche eco-friendly, oltre che incredibilmente versatili. Grazie al velluto in cui sono fatte, sono ideali da indossare dalla Primavera fino all’Autunno. Amate da modelle e attrici, si tratta di una calzatura unica e dalle origini antiche per completare in maniera non convenzionale qualsiasi look estivo. 

Le scarpe per il giorno di festa
Non sono ballerine e non sono espadrillas rivisitate: non sono nemmeno loafer. Le friulane hanno un’identità intrinseca talmente forte che il loro nome deriva direttamente dalla regione in cui sono state inventate. Create dalle mani sapienti degli artigiani del Friuli nel 1800, questa scarpa nasceva con lo scopo di distinguersi da tutte le altre. Pensate per i giorni di festa o per i matrimoni, venivano confezionate con tutti quei materiali che potevano donare un aspetto pulito e al contempo prezioso come stoffe, velluti e cotone, rimanendo però comode e utilizzabili durante le passeggiate domenicali nelle strade di campagna. Caratterizzate inizialmente da un rivestimento esterno di stoffa piuttosto che di juta, la suola di queste calzature era tipicamente ricavata da copertoni dismessi di vecchie biciclette, che ne garantivano resistenza e grip al terreno, per non scivolare sui selciati o sulle pietre.

 

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1711106401-3-coop.gif

La moda dei gondolieri

Ritornate alla ribalta nel dopoguerra, divennero per eccellenza le pantofole usate dai gondolieri di Venezia, che grazie alla loro praticità ed alla suola in gomma consentivano di aderire perfettamente ai legni di gondole e barche, senza graffiarne le preziose verniciature. Viste all’epoca come accessorio tipico italiano, alcuni stranieri lasciavano il Belpaese proprio con questo souvenir: un paio di pantofole. Con l’idea di farne però un uso più quotidiano, questa scarpa trovò nel tempo una collocazione ibrida tra la babbuccia da casa e la ballerina.

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1673517429-3-giap.png

  

Velluto, nappe e stoffe preziose

Il grande ritorno però, lo si è visto proprio recentemente. Grazie al loro taglio minimal reso comunque chick dai tessuti in cui sono fatte, le friulane hanno successo su larga scala anche per il loro essere ecosostenibili. Se la suola è composta perlopiù da materiali di riciclaggio, il loro aspetto non è certo quello di una scarpa normale. Spesso impreziosite da punte gioiello o da nappe su tallone o punta, anche i colori ne accentuano il loro aspetto ricercato.

Verde smeraldo, rosso rubino e blu notte sono tre dei colori più eleganti in cui possiamo trovarle, oltre che in tutte le nuances del panna, beige, carta da zucchero e ocra. Ideali in abbinamento con qualsiasi outfit sono portabili con skinny jeans, pantaloni più morbidi, jeans vintage, mini dress, minigonne e gonne pantalone. La supermodella Kate Moss, in tempi non sospetti aveva già intuito il grande potenziale di queste scarpe scegliendo una versione in velluto rosso, abbinate ad un outfit total-black.

 Tolta la storica griff Gallo, che ha fatto di questa calzatura il suo cavallo di battaglia nella storica boutique di Milano, le furlane, così chiamate in dialetto, sono apparse anche nelle collezioni di firme come Loro Piana, con suola in cuoio e tessuto nero. Anche le forme della punta spaziano parecchio; se la tipica friulana prevede una punta arrotondata, molte collezioni propongono punte più accentuate, per donare a gambe e figura un look più slanciato. Tra le particolarità di questa calzatura iper-versatile c’è il dettaglio di non avere un destro ed un sinistro. Adattandosi alla calzata di ogni individuo si modellano perfettamente al piede senza sforzi. Spesso vendute a prezzi contenuti, è consigliabile l’acquisto di più paia da scegliere in colori e stili diversi per poter giocare coi vari abbinamenti in modo sempre nuovo.


© Riproduzione riservata