Benessere Dieta Vip

La dieta 16:8: così dimagriscono le Star

«Il segreto della mia luminosità? Il digiuno intermittente»

La dieta 16:8, cioè la dieta del semi digiuno, piace tantissimo alle star e l’ultima accolita in ordine di arrivo è Jennifer Aniston, che ha dichiarato: «Il segreto della mia luminosità? Il digiuno intermittente». L’attrice ha detto di essere una fan del semi digiuno e in particolare della dieta 16:8: «Per me niente cibo al mattino. Ho notato una grande differenza nello stare senza alimenti solidi per 16 ore».

In pratica, il semi digiuno concentra in 8 ore la finestra di tempo a disposizione per mangiare, in modo da restare per 16 ore senza assumere alimenti. In realtà, non bisogna necessariamente stare a digiuno al mattino, si può scegliere la finestra preferita per astenersi dal mangiare, l’importante è restare per 16 ore consecutive a digiuno.

LA DIETA SEMIDIGIUNO 16:8 E LE ALTERNATIVE
Saltare la prima colazione è infatti un’abitudine considerata errata da molti nutrizionisti ed esperti di nutrizione. In questo caso, si potrebbe mangiare dalle 12 alle 20 e digiunare il resto del tempo. Chi invece considera la prima colazione fondamentale per immagazzinare proteine e carboidrati necessari ad affrontare la giornata può concentrare le ore di digiuno in un’altra fascia. Per esempio fare colazione alle 10 e lasciare per le ore 18 l’ultimo pasto della giornata ma questo ovviamente inciderebbe sui propri ritmi di vita e di lavoro.

Esistono anche altri tipi di digiuno intermittente o semi digiuno, come quello della “dieta 5:2” che prevede due giorni non consecutivi di digiuno settimanale, mentre negli altri 5 si può mangiare in maniera sana ma senza restrizioni. Esiste, infine, nel novero delle diete semi-digiuno anche la “dieta OMAD”: è l’acronimo di “One Meal A Day” e consiste nel consumare un solo pasto completo al giorno.
Anche se questi regimi alimentari sono promettenti e spopolano tra le star di Hollywood non è detto che possano essere seguiti a cuor leggero. E’ sempre necessario infatti affidarsi a un medico nutrizionista. Tutti medici sono infatti concordi nel sostenere che il digiuno intermittente va intrapreso con cautela, non deve prendere il sopravvento sulla propria vita: una dieta che prevede lunghi periodi di digiuno interferisce sulla vita lavorativa e sociale di persone normali che non vivono nel contest delle star di Hollywood.

PERCHE’ LA DIETA 16:8 FUNZIONA
Ma qual è il funzionamento della dieta mima digiuno? Saltando i pasti si va in deficit calorico e il corpo impara a consumare il cibo in modo più efficiente, anche questo tipo di digiuno ha degli effetti positivi sulla longevità, perché agisce sul rinnovamento cellulare e sul sistema immunitario, ritardando i processi di invecchiamento.
Questo tipo di alimentazione riprogramma il corpo a fare buon uso delle sue riserve di grasso. Migliora la sensibilità all’insulina e aumenta la secrezione dell’ormone della crescita accelerando la sintesi proteica così da rendere i lipidi disponibili come risorsa energetica. Quindi si bruciano i grassi più velocemente e proporzionalmente aumenta la massa muscolare.