Attualità Covid Sicilia

Tremila medici e infermieri no vax: sospesi a centinaia, anche a Ragusa

La già fragile sanità pubblica dell'Isola si spopola di professionisti

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-09-2021/tremila-medici-e-infermieri-no-vax-sospesi-a-centinaia-anche-a-ragusa-500.jpg Tremila medici e infermieri no vax: sospesi a centinaia, anche a Ragusa

 Ragusa – Sono circa 3mila i medici e gli infermieri siciliani ancora inadempienti nei confronti dell’obbligo di vaccinazione ant –Covid e che non hanno risposto né alla prima né alla seconda email di sollecito, in base all’elenco fornito settimane fa dall’assessorato regionale alla Salute ad ogni Azienda sanitaria provinciale.

I numeri si sono ridotti di due terzi rispetto a giugno, anche a livello nazionale, ma restano comunque tantissimi. L’elenco include odontoiatri, farmacisti, tecnici, veterinari, amministrativi, fisioterapisti: alcuni non si sono neanche munirsi di codice Pec, necessario tra l’altro per accertare l’avvenuta vaccinazione. Sono già decine quelli sospesi: l’Asp di Ragusa ha cominciato per prima, già a maggio scorso.

Da allora, in tutto, sono diventati centinaia i camici in meno per la già fragile sistema sanitario pubblico dell’Isola. Gli ultimi 44 saranno sospesi la prossima settimana a Palermo: entro ieri dovevano mettersi in regola almeno con la prima dose, e non l’hanno fatto. Per il momento la loro attività sarà «congelata» fino ad iniezione avvenuta, ma non perderanno il posto.


© Riproduzione riservata