Benessere Dieta

Dimagrire senza diete drastiche è possibile: ecco come

Quali alimenti sono da privilegiare dunque in una dieta per dimagrire in modo sano?

Dimagrire senza diete drastiche è possibile: ecco come

Perdere peso è possibile senza stressarci con diete rigide ed estreme. Anche in campo alimentare è fondamentale infatti l'equilibrio. Gli esperti sconsigliano le diete drastiche perchè se è vero che fanno dimagrire almeno nel breve periodo, privano spesso l'organismo di nutrienti fondamentali per cui possono dare luogo a carenze alimentari. Ma quali sono gli alimenti che non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola per dimagrire in salute e mantenere il peso acquisito?

A detta degli esperti bisogna favorire il più possibile un'alimentazione varia ed equilibrata. In particolare è opportuno favorire il consumo di vegetali quali patate, piselli, broccoli, fagioli, segale, orzo, carote e anche le mele in quanto sono alimenti che contengono fibre idrosolubili (mucillagine e pectine) che interferiscono con l'assorbimento dei grassi, del colesterolo e dei trigliceridi da parte dell'intestino, la conseguenza è che in questo modo possiamo evitare di prendere peso e anche tenere sotto controllo la sindrome metabolica.

Quali alimenti sono da privilegiare dunque in una dieta per dimagrire in maniera non drastica ma salutare?
Per una alimentazione sana ed equilibrata bisogna privilegiare la frutta e la verdura che ci forniscono vitamine antiossidanti fibre e sali minerali, i legumi che ci forniscono un buon apporto proteico, e gli alimenti fermentati ad esempio yogurt miso kefir, che aiutano la flora intestinale e ci fanno consumare calorie.

Beviamo a sufficienza. E' importante non solo per un discorso legato all'idratazione ma anche perchè bere aiuta a perdere peso. Uno studio del 2007 evidenzia che dopo aver bevuto mezzo litro di acqua si bruciano circa il 24% delle calorie in piu.

Mangiamo solo quando abbiamo veramente fame. Può accadere infatti che quando siamo tristi arrabbiati o annoiati mangiamo per compensazione.  Ed invece dovremmo imparare ad ascoltare i segnali del nostro corpo. In questo senso è importante poi distinguere tra fame e sete. Farlo è semplice. Quando pensiamo di avere fame, prima di mangiare qualcosa beviamo un bicchiere d'acqua. Un'altra regola semplice da seguire è di evitare distrazioni quindi non guardiamo la tv o lo smartphone quando siamo a tavola, sono infatti distrazioni che ci fanno ignorare i segnali di fame e sazietà e quindi può accadere senza rendercene conto di superare il limite di sazietà.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1638361600-3-crai.gif

Da non dimenticare la pratica di un'attività fisica per incrementare il consumo calorico giornaliero. Ovviamente il consumo calorico non è uguale per tutti, bisogna tener conto di parametri quali peso altezza età e sesso. Se non abbiamo tempo per praticare regolarmente un'attività fisica, o di andare in palestra, l'importante è seguire qualche piccolo accorgimento per aumentare il movimento nelle attività quotidiane. Ad esempio per andare al lavoro o fare la spesa possiamo evitare di prendere la macchina e andarci a piedi o in bicicletta. Possiamo fare una passeggiata durante la pausa pranzo, e fare le scale al posto di prendere l'ascensore. Con questi piccoli input quotidiani non solo bruciamo più calorie ma attiviamo anche la circolazione.

Rilassiamoci: lo stress è un nemico subdolo per la nostra salute che aumenta il rilascio del cortisolo. Oltre a ciò facilita anche l'accumulo di grasso.


© Riproduzione riservata